Cerca

Processo

Massimo Bossetti, impassibile in Aula davanti alla ricostruzione della fine di Yara

Massimo Giuseppe Bossetti

Massimo Bossetti in Aula vede sul monitor le immagini di Yara. Il corpo supino, le braccia allargato, la mano destra che stringe un ciuffo d'erba. Vede i vestiti della ragazza.  Vede le immagini dell'orrore, così strazianti che, come sottolinea Il Giorno, hanno spinto l'avvocato Andrea Pezzotta uno dei legali della famiglia a chiedere che l'udienza fosse a porte chiuse. Bosetti è imperturbabile. Attentissimo segue la spiegazioni del medico legale Cristina Cattaneo, l'antropologa forense che ha eseguito l'autopsia che ha ricostruito gli ultimi istanti di vita di Yara. Non dice una parola, ascolta senza sbattere le ciglia.

Il coltello - La Cattaneo parla del colpo alla testa, della mappa delle otto ferite. Si parla del coltello a serramanico di tipo Opinel. "Lo stesso tipo di coltello di cui si parla nelle intercettazioni io Per gli esperimenti è stato usato anche un coltello a serramanico di tipo Opinel. "È proprio di un Opinel che si parla nelle intercettazioni", osserva l' avvocato Pezzotta. Il riferimento è a una intercettazione ambientale di un colloquio in carcere, il 29 luglio 2014, fra Bossetti e la moglie Marita. La donna riferisce di avere trovato in casa dei coltellini sfuggiti alle perquisizioni. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    09 Ottobre 2015 - 17:05

    comunque Yara gli ultimi istanti strazianti non li ha vissuti sul campo di Chignolo d'Isola. Sono d'accordo con il medico legale della difesa. Il corpo mezzo mummificato è stato altrove prima di essere portato al campo di Chignolo, precisando in un ambiente umido e circoscritto. Come non pensare ad es. a una cella frigorifera in attesa di decidersi come sbarazzarsi del corpo.

    Report

    Rispondi

    • diaboliko

      17 Ottobre 2015 - 11:11

      Guarda che quella tesi è stata ampiamente smentita. Un corpo può mummificarsi anche all'aperto.

      Report

      Rispondi

  • rossini1904

    09 Ottobre 2015 - 17:05

    Della serie: "come la fai la sbagli". Se avesse pianto e fosse rimasto sconvolto sarebbe stata una prova del suo rimorso e, dunque, della sua colpevolezza.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    09 Ottobre 2015 - 17:05

    E mica è figlia sua.

    Report

    Rispondi

  • sebin6

    09 Ottobre 2015 - 12:12

    E' rimasto impassibile, "assurda reazione" dice il giornalista, segno che è colpevole. Se fosse rimasto sconvolto e avesse pianto, sarebbe stata anche questa una assurda reazione, segno di pentimento e di colpevolezza.

    Report

    Rispondi

blog