Cerca

La rivelazione

Omicidio Elena Ceste, l'intercettazione sconvolgente di papà Michele ai figli: "Ci ho messo 18 anni a raddrizzare mamma"

Omicidio Elena Ceste: l'intercettazione sconvolgente di papà Michele che parla ai figli

"Ci ho messo 18 anni a raddrizzare mamma": questa è la scioccante frase che Michele Buoninconti, marito di Elena Ceste ha detto al telefono con i figli. La voce dell'uomo, condannato in primo grado per l'omicidio della moglie è chiara e non lascia dubbi. L'intercettazione è trapelata finora solo ufficiosamente grazie all'inedito proposto durante la trasmissione Quarto Grado su Rete Quattro. Il dialogo con i bambini risale al periodo precedente al ritrovamento del corpo della donna, quando si credeva e si sperava, che in realtà si fosse solo allontanata.

Il segreto di Michele -  "Se abbiamo i soldi è grazie a nonno Salvatore che lavorava notte e giorno lui e la nonna. Non avevano Whatsapp ma avevano tante zappe però. Bimbi è un segreto eh, mi raccomando, che vi ho fatto dormire qualche volta da soli", dice papà Michele ai quattro figli. Alcuni testimoni hanno parlato poi di un Buoninconti instabile nei giorni successivi alla scomparsa della moglie: "Ci aveva detto che Elena aveva questi disturbi che si batteva le mani sulla testa e noi per tutto questo tempo gli abbiamo creduto, ma abbiamo scoperto dagli atti che erano tutte bugie, ha raccontato il cognato di Elena.

L'audio dell'intercettazione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    18 Ottobre 2015 - 02:02

    -ci ho messo 18nni per raddrizzare mamma-. Apposta Elena se ne andata aiutata a fuggire da qualcuno che credeva amico sincero, forse dopo essersi inguaiata l'estate lasciata sola, quando il marito e i figli se ne sono andati al mare. L'inquietudine che da ottobre a gennaio l'ha tormentata fa supporre che Elena si portava dietro un segreto e che la persona che l'ha aiutata a fuggire conosceva.

    Report

    Rispondi

blog