Cerca

Il giallo

Trovato morto l'operaio sparito a Brescia

Il corpo di Giuseppe Ghirardini, l'operaio bresciano di 50 anni che era scomparso mercoledì, pochi giorni dopo la sparizione del suo datore di lavoro Mario Bozzoli, è stato trovato senza vita. Il cadavere è stato rinvenuto sulle rive di un torrente, a poca distanza dalla località di Ponte di Legno, nel Bresciano, dove mercoledì pomeriggio Ghirardini aveva lasciato l'auto. L'uomo aveva ancora addosso vestiti e stivali, ma gli abiti erano, secondo chi l'ha visto, troppo leggeri per poter trascorrere la notte fuori, sopratutto a quell'altitudine. Solo l'autopsia potrà chiarire le cause della morte e innanzitutto stabilire se Ghirardini è stato ucciso o si è tolto la vita. Proseguono, nel frattempo, senza esito, le ricerche di Mario Bozzoli. Il timore dei famigliari è che possa essere finito nell'altoforno del reparto nel quale la sera della sparizione dell'imprenditore lavorava Ghiradini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog