Cerca

Dietro le quinte

Papa Francesco, le voci sul tumore al cervello. La voce dal Vaticano: "Un complotto per screditarlo"

Papa Francesco

"Papa Francesco ha un tumore al cervello". La notizia, come un fulmine, si è abbattuta all'alba sul Vaticano. Riportata dal QN, è stata seccamente smentita dal Vaticano. Il direttore di QN, Andrea Cangini, ha però ribattuto affermando che la notizia è "certa e verificata". Da par suo, il Pontefice, si è mostrato sorridente e rilassato in piazza San Pietro per il consueto giro in jeep tra la folla di fedeli radunati per l'Udienza Generale. Come ogni mercoledì, la sua vettura si è fermata più volte: il Papa ha baciato i bimbi oltre le transenne, tra sorrisi e gesti che non tradivano alcuna tensione. Sullo sfondo, però, resta la notizia della sua presunta malattia.

La voce - E sempre dal Vaticano trapela una prima ricostruzione: la notizia del tumore potrebbe essere stata diffusa a seguito delle tensioni che hanno caratterizzato le prime due - tribolate - settimane del Sinodo, caratterizzate da molteplici attacchi mediatici al Pontificato riformatore di Bergoglio. In rapida successione, si ricordano le numerose smentite dei cardinali che hanno ritrovato il loro nome in calce a una lettera, molto critica sulla conduzione dell'assemblea Sinodale, una missiva rivolta al Papa. Anche chi quel documento lo aveva firmato, successivamente aveva aggiunto che la lettera diffusa non era quella sottoposta al Pontefice.

Altri indizi - Dunque, la falsa attribuzione a uno dei membri di nomina papale del racconto del ragazzino che, nel giorno della sua prima comunione, avrebbe spezzato l'Ostia per condividerla con i genitori che non avrebbero potuto riceverla. Dall'interno delle mura Leonine, insomma, si fa notare come le "bufale" avessero l'obiettivo di delegittimare l'operato del Papa e del Sinodo. La tesi accreditata in Vaticano, dunque, è che le notizie allarmistiche sulla salute di Francesco vadano nella medesima direzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ramadan

    21 Ottobre 2015 - 21:09

    ormai credo tutti abbiamo capito che blues188 sa scrivere ma non sa leggere e quindi non può rispondere alle osservazione che gli vengono proposte.potrebbe però farsele leggere da qualche familiare.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    21 Ottobre 2015 - 18:06

    Blues, io non sono credente e non amo Bergoglio, ma penso che credere in un dio fatto su misura per razzisti, omofobi e intolleranti sia da folli. Sono convinto che Socci ed altri giornalisti fondamentalisti siano in malafede. Non riesco a capire invece se lo sei anche tu o se sei soltanto un poveraccio senza cervello.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    21 Ottobre 2015 - 18:06

    A quanti Cardinali e prelati margniffoni piacerebbe per poter continuare con i loro malaffari!

    Report

    Rispondi

  • oldpeterjazz

    21 Ottobre 2015 - 12:12

    Ma chi se ne frega !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog