Cerca

Pericolo

Yara, minacce al processo su Bossetti. Rafforzate le misure di sicurezza

Minacce al pm del processo  Bossetti per l'omicidio di Yara

Sono arrivate minacce al Pubblico ministero del processo a Massimo Bossetti, accusato dell'omicidio di Yara Gambirasio. Come riporta la trasmissione Quarto grado, da un paio di settimane al magistrato Letizia Ruggeri è stato assegnato un servizio di vigilanza dinamica, in pratica ci sono passaggi delle forze dell’ordine a casa sua, in Procura, alla scuola della figlia: i principali luoghi frequentati dal Pm. La scorta si è resa necessaria perché sui social network sono comparse frasi minacciose contro di lei. Il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Bergamo, presieduto dal prefetto, ha deciso di assegnare al pm questa scorta volante.

Gli sviluppi - Yara Gambirasio era scomparsa la sera del 26 novembre 2010, dopo essere stata in palestra, non lontano da casa sua a Brembate. Bossetti è stato accusato dell'omicidio sulla base di una traccia di Dna ritrovata sugli slip della ragazzina. La difesa attraverso i suoi periti ha recentemente contestato questa prova, infatti sul vestiti di Yara ci sarebbero altre due tracce genetiche. E, secondo la difesa, il dna che porta a Bossetti sarebbe anomalo. La difesa ha poi dato molta importanza alla versione di alcuni testimoni che si trovavano nei dintorni della palestra la sera della sparizione. Queste testimonianze parlano di due uomini non identificati e di un'auto sospetta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    22 Ottobre 2015 - 13:01

    una cosa è certa le indagini fin qui condotte con a capo la Ruggeri per trovare il colpevole di Yara sono senza una logica dei fatti, ma un presunto innocente da oltre un anno si trova in galera. Che si aspettata la Ruggeri, la medaglia d'oro

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    21 Ottobre 2015 - 23:11

    il costo per analizzare i d.n.a. non li paga mica il magistrato perciò chi se ne fotte.

    Report

    Rispondi

  • aldo delli carri

    21 Ottobre 2015 - 16:04

    a voi di libero pure piace, da morire, fare cassa con un poveraccio innocente!!!!

    Report

    Rispondi

blog