Cerca

Napoli

Napoli, "il gip copia gli atti del pm" libero 16 coinvolti in un'inchiesta di camorra

Napoli, "il gip copia gli atti del pm" libero 16 coinvolti in un'inchiesta di camorra

Il tribunale del Riesame di Napoli ha annullato tutte le misure emesse nei confronti di presunti esponenti del clan Belforte e di tre poliziotti accusati di vari reati e di aver fatto anche da scorta a Gigi D'Alessio, perché "le ordinanze erano stato copiate in toto". Per il tribunale, infatti, il gip riporta "pedissequamente le richieste del pm": manca "una autonoma valutazione degli indizi". Le sette ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip Carlo Modestino nell'ambito dell'inchiesta sul clan Belforte. Si tratta dei casi già sottoposti al vaglio dei giudici del tribunale che si dovranno ora pronunciare sulle altre 9 misure cautelari. Alla luce delle motivazioni dell'annullamento, si prevede che anche esse saranno revocate per lo stesso motivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eziocanti

    27 Ottobre 2015 - 15:03

    Tutto normale in questa italietta governata da pagliacci; certa magistratura è chiaramente schierata (naturalmente a sinistra) e/o collusa. Adesso chi pagherà l'errore, voluto o non voluto, da questo GIP che, a rigor di logica, dovrebbe essere "dimissionato" ??? Nessuno pagherà e.....tutti a casa felici e contenti.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    27 Ottobre 2015 - 14:02

    Scometto che sono soggetti della sinistra. Il perché di questa affermazione ? L' Ignoranza crassa di tutti i sinistri è nota ed ormai alla ribalta di tutta la cronaca, però sono riusciti ad infilarsi nei posti giusti spinti da opportune raccomandazioni. Ecco il perché della Magistratura allo sfascio.

    Report

    Rispondi

blog