Cerca

Addio comunità

"Fabrizio Corona è un uomo nuovo": clamoroso, l'ex paparazzo torna a casa

"Fabrizio Corona è un uomo nuovo": clamoroso, l'ex paparazzo torna a casa

"Fabrizio Corona è un uomo nuovo". I giudici, che non hanno mai gradito l'ex paparazzo, hanno cambiato idea. Corona da stasera potrà lasciare la comunità Exodus di Don Mazzi e tornare a casa.  Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano. Ai giudici, nel corso dell'udienza della scorsa settimana, l'ex marito di Nina Moric ha promesso: "Fidatevi, sono un uomo nuovo".

Lo scorso giugno, dopo circa due anni e mezzo di detenzione, Corona era uscito dal carcere ottenendo l'affidamento in prova nella comunità Exodus di don Mazzi a Lonate Pozzolo, in provincia di Varese. Il giudice, in quell'occasione, aveva concesso l'affidamento per una serie di ragioni, tra cui l'assenza di pericolosità sociale e il passato di tossicodipendenza dell'ex agente fotografico. Giovedì scorso davanti a un collegio di giudici della Sorveglianza, Corona ha ribadito più volte di essere cambiato.

In tarda serata la decisione. Stando ai legali, i giudici hanno confermato l'affidamento, permettendo che si svolga "sul territorio". Corona dunque non dovrà più stare nella comunità, ma potrà tornare a casa, anche se dovrà attenersi a una serie di disposizioni relative all'affidamento in prova. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lallo1045

    28 Ottobre 2015 - 18:06

    PAZZESCO!!!!!!!!!!!!!!!! Prima condannano poi assolvono.... Sentenze senza senso, da psichiatria.

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    28 Ottobre 2015 - 09:09

    Tutto da rifare: leggi, magistratura, disciplina carceraria. Le pene dovrebbero essere previste dai codici senza alcuna discrezionalità da parte dei giudici e dovrebbero essere scontate lavorando per la comunità. Conosco un ragazzo, condannato a 14 anni, che ne ha già scontati più di 2 nel carcere di Busto Arsizio, come Corona, potrei quindi chiedere l'affidamento alla comunità di don Mazzi?

    Report

    Rispondi

  • micael44

    27 Ottobre 2015 - 22:10

    Al di là della persona, quello che fa rabbia è l'incertezza della pena e l'eccesso di benefici! Basterebbe una legge con un solo articolo: sono aboliti tutti i benefici previsti da qualsiasi legge penale ( ogni condanna, anche minima, deve essere scontata in galera) ed amministrativa (ogni sanzione, di qualsiasi importo, deve essere pagata o,in caso di nullatenenza, trasformata in pena detentiva)

    Report

    Rispondi

    • blues188

      28 Ottobre 2015 - 08:08

      Visto che non si riesce a far pagare ai giudici i loro numerosissimi errori, lacune, mancanze e inettitudini, questa è la loro soluzione. Ma possono mangiarsi 'a pizza co' bummarola 'n goppa in sanda bage'. Che sono stanchi, poveretti...

      Report

      Rispondi

  • Happy1937

    27 Ottobre 2015 - 22:10

    Ma che miracoli fa il prete televisivo! La prossima redenta sarà la tizia dell'acido muriatico , sua amica di famiglia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog