Cerca

Il caso

Marò, lo sfogo di Massimiliano Latorre: "Noi non dimentichiamo anche questo". La fotografia inquietante

Marò, Latorre si sfoga e posta la foto con Girone in cui viene rimproverato da un militare indiano

Non ce la fa più, Massimiliano Latorre, e condivide su Facebook il suo sdegno. Nonostante il fuciliere sia in Italia grazie ad un permesso speciale per curarsi dopo l'ictus che lo ha colpito nel settembre del 2014, il marò non dimentica quello che le autorità indiane gli stanno facendo subire. Latorre allora rompe il silenzio condividendo sul social network una foto che lo ritrae insieme a Salvatore Girone, ancora detenuto in India, nel momento in cui un militare indiano urla contro di loro, intimandogli, si suppone, di recarsi in un altro luogo. Nella foto il gesto perentorio dell'indiano, che alza il braccio e punta l'indice. In calce allo scatto, Latorre scrive: "Non abbiamo dimenticato 'anche' questo". Ovviamente non sono mancati i commenti di moltissime persone che hanno voluto ancora una volta manifestare la propria solidarietà nei confronti dei due fucilieri italiani, ormai da tre anni prigionieri in India.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vaccax99

    07 Dicembre 2015 - 14:02

    Per ogni giorni di prigionia del marò in india, 10 indiani residenti in italia vengano espulsi ......

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    30 Ottobre 2015 - 09:09

    Se qualche imbecille dei nostri governanti bloccasse le missioni all'estero dei nostri militari,le basi Nato in Italia,non pagando più l'ONU, probabilmente anche la comunità internazionale si interesserebbe del caso ,magari smettendola di ridere sulla coglionaggine degli italiani.Questo è il regalo che i nostri cari politici -tangettisti stanno facendo all'Italia.

    Report

    Rispondi

  • stefanofiumi

    29 Ottobre 2015 - 14:02

    barboni incivili e ignoranti si permettono di trattare cosi i nostri militari solo perchò abbiamo un governo di m------ che non fa niente per portarli indietro solo perche l'india aveva un contratto per l'acquisto di elicotteri con l'italia è una vergogna quella che il nostro governo non sta facendo da annni e ci facciamo sputare in faccia da gente come loro che hanno legalizzato lo stupro

    Report

    Rispondi

  • FUORIDALLEPALLE

    29 Ottobre 2015 - 12:12

    Sicuramente la più grande figura di merda della nostra recente storia fatta di compromessi e valutazioni economiche SEMPRE più importanti della nostra dignità di Italiani,calpestata dalla politica di nani di questi governanti. Abbassiamo la testa e sopportiamo anche davanti a comportamenti che gridano vendetta perpetrati da un popolo di stupratori e lapidatori,piccola gente inutile ,cacche umane.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog