Cerca

Assurdità italiane

Cremona, autovelox pizzica il furgone rubato. Ma la foto del ladro non si può usare: tutela della privacy

Cremona, autovelox pizzica il furgone rubato. Ma la foto del ladro non si può usare: tutela della privacy

Un ladro ruba il furgone e si becca una multa per eccesso di velocità che, naturalmente, arriva a casa del legittimo proprietario del mezzo. Grazie alla foto dell'autovelox l'uomo spera di recuperare il suo furgone ma qui arriva la beffa: non si può utilizzare la foto perché il volto del ladro viene oscurato per tutelarne la privacy. Il fatto, surreale, è accaduto a Cremona ad Alessandro Bassi, commesso 48enne. Il furgone rubato viene pizzicato dall'autovelox a 60 km all'ora, 10 in più del limite. Alla guida, come spiega il Fatto quotidiano, probabilmente c'era chi il mezzo l'aveva rubato qualche giorno prima. L'uomo su Facebook si sfoga chiedendosi perché l'autovelox non abbia riconosciuto il furgone rubato e soprattutto perché non si possa utilizzare la foto per incastrare il ladro. "Non ci possiamo fare proprio nulla – spiega al FattoQuotidiano.it il capo dei vigili di Cremona Pierluigi Sforza – è il ministero stesso che, in fase di omologazione dello strumento, prevede che nelle riprese frontali si debba annerire il volto del conducente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Yossi

    07 Novembre 2015 - 20:08

    assurdità ???? no imbecillità è più appropriato

    Report

    Rispondi

  • kidwiller

    07 Novembre 2015 - 19:07

    E' successo anche a mè, anni fa mi rubarono la macchina presero l'autostrada senza pagare il pedaggio e vennero ripresi dalle telecamere della società autostradale ebbene la società voleva essere pagata del pedaggio più multe ecc. Secondo voi li avranno presi non credo proprio. Questa è l'Italia dove vincono i delinquenti.

    Report

    Rispondi

  • rotic

    07 Novembre 2015 - 19:07

    andate a vaffanculo leggi del piffero

    Report

    Rispondi

  • gescon

    07 Novembre 2015 - 19:07

    Siamo amministrati da una massa di imbecilli che non vogliamo. Ma che cazzo di democrazia è questa?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog