Cerca

Allarme in tavola

Torino, frode sull'olio d'oliva spacciato per extravergine: indagati 7 grandi marchi

Torino, frode sull'olio d'oliva spacciato per extravergine: indagati 7 grandi marchi

L'olio d'oliva spacciato per extravergine da 7 grandi marchi, alcuni recentemente acquisiti da gruppi stranieri. A scoprire il raggiro sono stati i carabinieri del Nas di Torino dopo le verifiche partite a seguito di una segnalazione di una rivista di consumatori alla procura torinese. Secondo le analisi eseguite a campione dai laboratori dell'agenzia delle Dogane e dei Monopoli su oli di note marche, il prodotto non era extravergine come invece pubblicizzato sulla bottiglia. Per questo il pm Raffaele Guariniello ha iscritto nel registro degli indagati una decina di rappresentanti legali di varie aziende per frode in commercio. Il magistrato ha anche informato il ministero delle politiche agricole. Nel mirino sono finite Carapelli, Bertolli, Sasso, Coricelli, Santa Sabina, Prima Donna e Antica Badia.

La denuncia di Coldiretti - A favorire le frodi è certamente il record di importazioni con l'arrivo dall'estero nel 2014 di ben 666mila tonnellate di olio di oliva e sansa, con un aumento del 38% rispetto all'anno precedente. È quanto afferma la Coldiretti nel commentare l'indagine torinese: "Occorre fare al più presto luce per difendere un settore strategico del Made in Italy con l'Italia che - sottolinea la Coldiretti - è il secondo produttore mondiale di olio di oliva dopo la Spagna con circa 250 milioni di piante su 1,2 milioni, con un fatturato del settore è stimato in 2 miliardi di euro con un impiego di manodopera per 50 milioni di giornate lavorative". L'Italia, continua Coldiretti, è però anche "il primo importatore mondiale di oli di oliva che vengono spesso mescolati con quelli nazionali per acquisire, con le immagini in etichetta e sotto la copertura di marchi storici, magari ceduti all'estero, una parvenza di italianità da sfruttare sui mercati nazionali ed esteri. Un comportamento che favorisce le frodi che vanno combattute anche con l'applicazione della disciplina del settore".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • albettone

    11 Novembre 2015 - 17:05

    Giudice Guariniello, promuova una indagine su tutti i sedicenti produttori di Olio extra vergine di oliva. Vedrà che i sette diventeranno settanta. Tutti vendono olio evo a prezzi che vanno da 3,5 a 5 € a bottiglia da litro. Si può solo pensare che ciò che dichiarano in etichetta sia vero? Ci vuole un bel controllo a tappeto. Possibile che ad oggi nessuno ci abbia pensato? Forza NAS!

    Report

    Rispondi

  • stefano.greci

    11 Novembre 2015 - 06:06

    Grecia e tunisia hanno un olio splendido e costa molto meno che da noi per via delle tasse meno esose. Io preferisco pagarlo 3 invece di 8. non tutte le cose di importazione fanno schifo. Antica badia ha un olio fantastico e continuerò a acquistarlo senza problemi. saporito e gustoso.

    Report

    Rispondi

    • tingen

      11 Novembre 2015 - 09:09

      Ma tu sai come vengono coltivati gli ulivi all'estero, sai cosa c'è dentro l'olio estero? Piuttosto si deve obbligare i politici affinché la UE renda obbligatorio sulle etichette la certificazione della provenienza e la qualità dell'olio.

      Report

      Rispondi

      • stefano.greci

        11 Novembre 2015 - 12:12

        Si lo so, ho visto. vengono coltivati nei campi proprio come da noi, e le olive vanno al frantoio tanto come da noi. Solo che da loro la mano d'opera costa molto meno e pertanto il prodotto non ha prezzi elevati come da noi. Chi se ne frega da dove viene???? se è buono è buono!

        Report

        Rispondi

  • blu_ing

    10 Novembre 2015 - 21:09

    E tanto ci voleva? 1 LT di olio costa 7-8€ come fanno a vemderlo a 3?

    Report

    Rispondi

    • ilsognodiunavit

      11 Novembre 2015 - 08:08

      Il tuo ragionamento è tanto semplice quanto non capito da nessuno , Hai ragione , hai mai trovato un grammo do oro 18 Carati a 10,00€ impossibile , se lo trovi è falso oppure di illecita provenienza , l'olio è la stessa cosa , i costi per un buon olio Extravergine non dovrebbero scendere sotto 10,00€ 75cl. se poi fosse ottimo allora costa anche di più , ciascuno può fare i conti della serva e ca

      Report

      Rispondi

  • angelux1945

    10 Novembre 2015 - 20:08

    Se hanno fregato i consumatori, devono chiudere le aziende ed arrestare tutti anche gli operai che si sono resi complici del misfatto!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

    • ilsognodiunavit

      11 Novembre 2015 - 09:09

      Se facessero così vedi che non trufferebbero più le altre volte ma invece vedrai pagheranno multa da 100 avendo però truffato per 1.000 , mi stupisco già che abbiano messo i nomi delle aziende coinvolte. Ora sta ai consumatori , non comprate più olio con questi marchi denunciati , ma vedrai caleranno 50 centesimi per vendere ancora di più e peggio e tutti allo scaffale

      Report

      Rispondi

    • andresboli

      11 Novembre 2015 - 08:08

      e anche tutti quelli che lo hanno comprato consentendo il successo della frode.

      Report

      Rispondi

    • andresboli

      11 Novembre 2015 - 08:08

      e anche tutti quelli che lo hanno comprato e hanno consentito il successo della frode.

      Report

      Rispondi

      • ilsognodiunavit

        11 Novembre 2015 - 09:09

        Questi sono soltanto creduloni che si fidano delle vigenti leggi che dovrebbero controllare e punire , attratti dal basso prezzo sperano sia buono.

        Report

        Rispondi

    • stefano.greci

      11 Novembre 2015 - 06:06

      Perchè gli operai????

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog