Cerca

Violenze e mistero

Ruby, pestata la ragazza che la accuso: per gli inquirenti il mandante potrebbe essere Lele Mora

Lei è Caterina Pasquino, la ex coinquilina che denunciò Ruby Rubacuori, innescando l'intera vicenda che avrebbe poi messo nei guai Silvio Berlusconi. Fu lei a chiamare il 113, accusando Ruby di averle rubato 3mila euro. Ma questa è una vicenda avvenuta anni fa. Ora la Pasquino torna a far parlare di sé per una rivelazione de L'Espresso, che dà conto di un pestaggio. "Un pestaggio - denuncia la Pasquino - eseguito da manovalanza criminale, ma commissionato da qualcuno che aveva uno scopo ben preciso, ovvero punirmi per aver tentato di parlare con i magistrati". Sul caso, ora, indaga il pm Cristian Barilli, che ha messo sotto inchiesta un giovane nigeriano con l'accusa di stalking: dal suo cellulare sarebbero partite telefonate di minaccia. Ma non è tutto, perché sul pestaggio della Pasquino c'è una inquietante ipotesi, relativa al mandante: secondo le indagini sarebbe Lele Mora. Ad accusarlo, un giovane imprenditore vicino al manager dello spettacolo, che afferma che il manager gli chiese se conosceva "omoni" per "farla pagare a una persona". Sempre secondo l'imprenditore, Mora avrebbe aggiunto che "doveva fare una favore a Ruby".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sebin6

    29 Febbraio 2016 - 18:06

    bravo Fausto Micheletti, mi piacciono gli uomini che godono delle donne che si scopano gli altri, quando si tratta della propria moglie vengono chiamati cuckold.

    Report

    Rispondi

blog