Cerca

Reggio Emilia

Urla, spintoni e poi la follia tra due operai. Gli conficca un cacciavite in testa

Giallo a Sanremo

Carabiniere trovato morto all'interno della sua macchina

Un operaio 50enne di Sassuolo è stato arrestato per lesioni gravissime dopo aver conficcato un cacciavite nelle nuca di un collega. La vittima, un 40enne, è ricoverato in prognosi riservata nell'ospedale Baggiovara di Modena, non è in pericolo di vita, ma secondo le prime indiscrezioni rischia di perdere l'uso delle gambe per la profondità della ferita. I due stavano lavorando insieme, quando è scoppiato il litigio, in breve passato dagli insulti all'aggressione. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    15 Novembre 2015 - 17:05

    Non ci sono più gli uomini di una volta: se litigavano al limite facevano a pugni, ora ammazzano. bestie.

    Report

    Rispondi

blog