Cerca

Varese

Minuto di silenzio per le vittime di Parigi, le studentesse musulmane lasciano l'aula

Minuto di silenzio per le vittime di Parigi, le studentesse musulmane lasciano l'aula

Sei ragazze musulmane, riporta La Prealpina, sono uscite dall'aula dell'Istituto tecnico commerciale Daverio durante il minuto di silenzio di lunedì scorso per commemorare le vittime degli attentati di Parigi. Una volta rientrate in classe, le studentesse hanno spiegato il gesto dicendo che non capiscono il motivo per cui bisogna esprimere solidarietà solo alle vittime di Parigi e non verso chi muore ogni giorno in altri attentati nel mondo.

Ora la Digos di Varese sta indagando. Nicoletta Pizzato, preside dell'Istituto commerciale ha affermato: "Il loro gesto è stata una richiesta di aiuto a capire quale sia la discriminante nelle commemorazioni dei morti e il nostro compito è quello di educare e formare e raccogliere gli interrogativi posti dagli alunni". La dirigente scolastica ha dichiarato che, quando le ragazze sono ritornate in classe, i docenti hanno cercato di spiegare che quanto accaduto in Francia ha avuto un coinvolgimento maggiore. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu_ing

    26 Marzo 2016 - 10:10

    Ad Andria la sacra spina ha emesso sangue la pietra nera della mecca sta lì a prendere polvere cari mussulmani convertitevi, abbandonate la vostra falsa fede, altrimenti tornatevene a casa vostra a vivere con le capre nel letto e sotto il comodino, siete dietro millenni rispetto a noi a causa di Maometto, ma abbandonate le vostre case di fame e di miseria per vivere bene qui da noi cristiani

    Report

    Rispondi

  • pippo125

    pippo125

    06 Dicembre 2015 - 09:09

    Non capisco perchè vadano a scuola, il loro credo riduce la donna a un buco e..la parola di due donne è pari a quella dell'uomo due donne ho scritto. Per il sapere dicono che tutto è scritto nel loro libro, se vogliono vivere ai tempi di prima degli egiziani cavoli loro ma non detestino noi occidentali che ci siamo rimboccati le maniche. Le oasi e il deserto il loro posto.

    Report

    Rispondi

  • francotala

    05 Dicembre 2015 - 19:07

    magnifica integrazione, fanno bene gli uomini a trattarle come li trattano. E noi siamo qua a difenderle.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    05 Dicembre 2015 - 19:07

    Fuori dall`Italia questa feccia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog