Cerca

L'amico americano

Henry Kissinger: "Giorgio Napolitano ha salvato la democrazia in Italia"

Henry Kissinger:

"Giorgio Napolitano ha salvato la democrazia in Italia nel mezzo della crisi economica". Parola di Henry Kissinger , il potentissimo ex segretario di Stato americano. All'ex presidente della Repubblica è andato proprio il premio Kissinger, in occasione della conferenza L'Europa nell'ordine mondiale, organizzata dall'Ispi a palazzo Giustiniani a Roma. In un video-messaggio, il braccio destro di Richard Nixon ha ricordato l'amicizia cementatasi nel corso di decenni, al punto che "non c'era una mia visita in Italia, o sua negli Stati Uniti, in cui non trovassimo il modo di incontrarci e conversare". Amicizia che si radica negli anni in cui, essendo gli Usa contrari alla partecipazione dei Partiti comunisti nei governi dei Paesi Nato, Napolitano svolse un ruolo fondamentale come portavoce e ministro degli Esteri nel rapporto del Pci con Washington.

Niente traccia del "golpe" - In particolare, Kissinger ha voluto lodare l'operato del capo dello Stato nel delicatissimo periodo 2011-14, gli anni della crisi. Nessun accenno, invece, al tanto chiacchierato "golpe" che ha visto cadere il governo di Silvio Berlusconi, con l'avallo del Quirinale, quattro anni fa. "Da Presidente della Repubblica è stato il garante dell'evoluzione democratica in un periodo difficile - ha spiegato il politico americano - svolgendo un ruolo centrale di mediatore e a volte di originatore di alcune coalizioni". "Ha contribuito alla stabilità italiana e transatlantica ed è stato garante della dignità umana. Una persona - ha concluso Kissinger - che ha veramente trasformato la mia vita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • seve

    14 Dicembre 2015 - 13:01

    Un salvataggio in stile comunista.

    Report

    Rispondi

  • teto.silvi

    26 Novembre 2015 - 20:08

    Kissinger negli sessanta affermò che gli USA se dovessero scegliere, poi l'hanno fatto per davvero, un partito in Italia con cui avviare rapporti per favorire la finanza americano in Italia, sceglierebbero il PCI, perché strutturato come un impresa. E Napolitano a questa affermazione, rispose che il PCI era pronto a stendere tappeti rossi. Questo si è realizzato con la fine della prima Repubblica.

    Report

    Rispondi

  • nordest

    26 Novembre 2015 - 20:08

    Kissinger deve aver o cambiato droga o vino.

    Report

    Rispondi

  • lissalissa

    lissalissa

    26 Novembre 2015 - 19:07

    La mummia stramaledetta, quale rappresentante di una ideologia aberrante è criminale deve solo tacere. Mi auguro, e gli auguro di bruciare quanto prima all'inferno!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog