Cerca

Il processo

Massimo Bossetti, un metro cubo di sabbia comprato dopo l'omicidio di Yara

Massimo Bossetti

Al processo per l'omicidio della piccola Yara Gambirasio parlano i testimoni legati all'imputato Massimo Bossetti. Riporta il Corriere.it che fra questi c'è Giancarlo Bonacina, socio della Edil Bonacina di Chignolo d'Isola, dove Bossetti aveva comprato un metro cubo di sabbia il 9 dicembre 2010, nei giorni successivi alla scomparsa della tredicenne di Brembate Sopra.

Quel metro di sabbia, sostiene l'accusa (c'è anche la bolla di trasporto) è stata solo una scusa per permettere a Bossetti di passare vicino al campo dove Yara era stata abbandonata agonizzante il 26 novembre. Bonacina ha dichiarato al pm Letizia Ruggeri che Bossetti non era un cliente abitudinario e che era da parecchio tempo che non si andava da lui. Gli avvocati del carpentiere di Mapello gli hanno chiesto se sapesse di alcuni lavori in corso in quel periodo a Bonate Sopra. Bossetti avrebbe lavorato in quel cantiere, ma per gli inquirenti in un periodo diverso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Al-dente

    28 Novembre 2015 - 20:08

    Come si fa a dire che un acquisto di sabbia da parte di un muratore è una prova? Si, è una prova dell'incapacità degli inquirenti e del pressapochismo con cui vogliono condannare una persona. Non si sa se ridere per argomenti all'ispettor Clouseau oppure piangere per un sistema di giustizia ridicolo.

    Report

    Rispondi

  • allerria

    27 Novembre 2015 - 19:07

    é la prova decisiva un muratore che compra un metro cubo di sabbia!!mentre è risaputo che i muratori invece comprano un metro cubo di gelato alla fragola.

    Report

    Rispondi

  • ydobrovic

    27 Novembre 2015 - 19:07

    Cioe' uno per passare vicino al campo, invece di andarci senza dare nell'occhioi si ferma a comprare della sabbia con tanto di fatture?E lasciando una traccia scritta?Questi non ci stanno con la testa.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    27 Novembre 2015 - 18:06

    Prove sempre più schiaccianti e circostanziate........Ma per favore! Neanche è certo se la ragazza è realmente deceduta dove è stata ritrovata.....

    Report

    Rispondi

blog