Cerca

Blade gunner

Pistorius, l'atleta che amava le armi:
"Si divertiva a sparare, aveva un arsenale"

Un giornalista del Daily Mail racconta il suo incontro con il paralimpico: "A casa aveva pistole e fucili. Amava sparare. Era ossessionato dai ladri"

Oscar Pistorius

Oscar Pistorius aveva la passione per le armi. La sua casa di Pretoria era una sorta di fortino. L'atleta paralimpico acquistava armi per difendere la sua abitazione. A casa aveva un piccolo arsenale. A raccontarlo è un giornalista del Daily Mail, Jonathan McEvoy, che nel 2011 ha passato un pò di tempo a casa Pistorius. "Si divertiva a sparare, aveva problemi a prendere sonno la notte e così andava in un giardino vicino la sua casa. Teneva sempre una piccola pistola vicino al letto e un fucile vicino la finestra. Aveva una sorta di macchina del fuoco tra le mura di casa". Pistorius ha raccontato al giornalista britannico di essere ossessionato dalla paura di intrusioni o di rapine. "E' normale stare in allerta con le armi fin quando non accade qualcosa", avrebbe detto l'atleta al giornalista. Insomma Pistorius con le armi aveva una certa familiarità. Ora dopo aver ucciso la sua fidanzata, Reeva Steenkamp, Pistorius cerca di difendersi. Ma quel piccolo arsenale a casa lo inchioda. La sua posizione si aggrava di ora in ora. Il capo di accusa è di omicidio volontario. Pistorius dopo la notizia è scoppiato in lacrime. I magistrati sudafricani non gli credono. Pensano che l'atleta la notte di San Valentino volesse davvero uccidere la sua ragazza. Il suo soprannome era quello di "Blade runner". Ma il suo arsenale gli è valso il titolo di "Blade gunner". 

L'arresto di Pistorius: guarda le foto nella gallery

Oscar e Reeve, una coppia bellissima: guarda le foto nella gallery

 

Rivale in amore - Intanto col passare delle ore prende quota il movente passionale. A quanto pare Pistorius aveva un rivale in amore. Lui si chiama Mario Ogle, cantante e ballerino che avrebbe dovuto partecipare ad un reality show con Reeva, la fidanzata di Pistorius. Racconta un'amica di Reeva: "Pistorius era arrogante e geloso in maniera fuori da ogni logica" ha dichiarato Dominique Piek, "Pistorius non voleva che Reeva partecipasse al reality con Mario". Un particolare da non sottovalutare. Questi particolari incrinano sempre di più la posizione dell'atleta paralimpico. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubidoc

    ubidoc

    16 Febbraio 2013 - 21:09

    Attento Silvio ! Da quelle parti i tuoi processi finiscono in un mese !Siam mica in Italia...

    Report

    Rispondi

  • raucher

    16 Febbraio 2013 - 18:06

    venga letteralmente massacrato dai giornalisti del suo Paese, credevo fosse un loro beniamino , evidentemente così non è ( perchè?), a meno che si tratti di puro e semplice sciacallaggio.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    16 Febbraio 2013 - 13:01

    In due giorni fatto il processo ed emessa la condanna! Se lo sa Pannella diventa matto del tutto!

    Report

    Rispondi

  • blues188

    16 Febbraio 2013 - 13:01

    In due giorni fatto il processo ed emessa la condanna! Se lo sa Pannella diventa matto del tutto!

    Report

    Rispondi

blog