Cerca

Fine dell'incubo per Daniele Bosio

Pedofilia, assolto da ogni accusa l'ex ambasciatore italiano in Turkmenistan

Pedofilia, assolto da ogni accusa l'ex ambasciatore italiano in Turkmenistan

E' stato arrestato e ha preso il lavoro. Poi 20 mesi di incubo, con accuse pesantissime come abuso e traffico di minori. L'ex ambasciatore italiano in Turkmenistan, Daniele Bosio, si trovava in vacanza nelle Filippine ad aprile 2014, quando fu fermato in un parco acquatico mentre si trovava in compagnia di tre bambini. Ad accusarlo fu una attivista della Ong Bahay Tuluyan. Sospeso dal servizio, privato del passaporto e obbligato quindi a restare nel Paese, Bosio è stato scagionato da ogni accusa e nello scorso fine settimana ha fatto rientro in Italia. Il tribunale che lo processava ha infatti dichiarato l'isussistenza degli elementi a sostegno delle accuse nei suoi confronti. Ora, l'ex ambasciatore è in procinto di fare domanda di riammissione al servizio diplomatico, dal quale era stato sospeso il 7 aprile 2014.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu_ing

    02 Dicembre 2015 - 20:08

    in bocca al lupo , come ti hanno messo alla berlina, speriamo che qualcuno abbia il buon senso di fare un servizio riabilitativo a tuo sostegno

    Report

    Rispondi

  • Angelalbert

    02 Dicembre 2015 - 16:04

    Se avessimo avuto un governo serio e non pieno di pagliacci al concime sarebbe stato liberato dopo 1 mese invece è ancora andata bene che sia stato scagionato dal tribunale filippino. Vedere per credere la situazione dei nostri due eroi Marò. Questo è il mal governo italiano che protegge i terroristi ma abbandona le persone oneste, serie e vittime di ingiustizie all'estero.

    Report

    Rispondi

  • Margia

    02 Dicembre 2015 - 15:03

    Disastro tutti questi mesi a soffrire. Vi immaginate quanti anni e processi ci sarebbero voluti in Italia per ottenere lo stesso risultato? Tutta la mia solidarietà a quest'uomo.

    Report

    Rispondi

blog