Cerca

Airbus quadrimotore

Il nuovo aereo blu di Renzi resta a terra: nessun pilota sa guidarlo

Il nuovo aereo blu di Renzi resta a terra: nessun pilota sa guidarlo

È atterrato sul suolo patrio il 4 ottobre, doveva entrare in servizio il 22 e coprire la lunghissima tratta tra Roma e il Cile, ma non si è mai mosso dall' hangar. Il nuovo aereo blu preso in leasing (da Ethiad) da Matteo Renzi, il jet a quattro motori capace di fare (quasi) il giro del mondo senza nemmeno uno scalo, è fermo perchè nessuno dei piloti militari italiani assegnati al servizio di Stato aveva il brevetto per utilizzarlo. Nel frattempo, ovviamente, la "Repubblica Italiana", quella che appare nella scritta sulla fusoliera dell' Airbus 340-500, paga la rata del leasing, cioè l' affitto.

Ad accendere i riflettori sul nuovo caso di spreco e a denunciare come, con ogni probabilità, qualcuno nel governo ha provveduto a stipulare contratti con eccessiva superficialità è stata Striscia la Notizia. Max Laudadio, inviato della storico tg di Antonio Ricci, ha intervistato un pilota di aerei che, oltre a denunciare lo spreco, ha anche sollevato un' altra questione: può un aereo di quelle dimensioni decollare in un aerostazione piccola come è quella di Ciampino, da sempre sede del trentunesimo stormo? «L' aereo è a terra perché l' aeronautica sta mandando i piloti ad ottenere l' abilitazione al pilotaggio di questa macchina. Nessun pilota dell' aeronautica, che sono quelli che dovranno pilotare quell' aereo, ha al momento l' abilitazione necessaria», rivela il pilota, la cui identità è rimasta però "coperta". «Quel tipo di velivolo avrà problemi di rullaggio in quell' aeroporto, perché ha le ali molto larghe e potrebbero esserci problemi di ostacoli», anticipa inoltre il pilota. Perchè mai il governo che aveva annunciato tagli e risparmi, un premier che si era ripromesso di rinunciare a tutti i privilegi, avrebbe preso un nuovo - e più grosso - aereo per i viaggi di Stato? C' entra il fatto che la compagnia degli Emirati Arabi, Etihad, dalla quale è stato preso in leasing il velivolo, è la stessa che si è - di fatto - comprata Alitalia? Nessuno lo sa con certezza, ma certo l' Airbus A340-500 è l' aereo con la più ampia autonomia prodotto dal costruttore europeo: nelle versione passeggeri è accreditato di 16,600 chilometri di portata mentre la versione executive dell' aereo, con meno posti e serbatoi ausiliari, può volare per 18,500 chilometri. Entrato in servizio per la prima volta nel marzo del 2006, il velivolo è spinto da 4 motori Rolls-Royce Trent 500, ed è stato utilizzato per voli transpacifici. Il suo ultimo volo commerciale per Etihad, prima di essere revisionato e ristrutturato, è stato il Tokyo-Abu Dhabi del 5 ottobre, come rivela Fly Orbit News.

Il modello di velivolo era stato oggetto in passato di qualche polemica a causa dei consumi elevati dei suoi quattro motori. Il costo del nuovo velivolo, che si aggiunge ai (più piccoli) jet della Presidenza del consiglio, tutti pilotati dai militari del Trentunesimo stormo dell' Aeronautica militare dovrebbe aggirarsi sui 5 milioni di euro all' anno, visto che il valore del mezzo è di circa 175 milioi di euro. Stando a quanto riporta il sito dell' Aeronautica Militare italiana, i tre Airbus A319 Corporate Jet (CJ) attualmente utilizzati per i voli di Stato, due con 36 posti e uno con 50, sono accreditati di un' autonomia di 8500 chilometri con serbatoi ausiliari; meno della metà della distanza che è possibile percorrere col nuovo aereo blu, fermo in hangar da due mesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    17 Febbraio 2016 - 15:03

    Alla faccia del "contenimento delle spese".!,Bravo Renzi sei un " grande".

    Report

    Rispondi

  • eden

    17 Dicembre 2015 - 19:07

    Una piccola precisazione: i piloti il brevetto c'è l'anno, è l'abilitazione a pilotare questo tipo di aereo che manca, quindi devono fare corsi al simulatore e teorici per studiare le emergenze ecc... Detto questo in questo affare gatta ci cova, per me c'è la spartizione del bottino, non ha alcun senso che il governo abbia preso un aereo simile.Avrebbero potuto noleggiare un aereo Alitalia.

    Report

    Rispondi

  • ovidioeduardomonaco

    11 Dicembre 2015 - 11:11

    Noi ci impicchiamo......e Lui si diletta con aerei super......mi auguro che se mai si dovesse alzare in volo...faccia la fine del Jet russo.....

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    11 Dicembre 2015 - 09:09

    non valcono per lui i tagli agli spreche , valgono solo per gli italiani che dovranno pagare quei soldi . e' un megalomane senza pudore , ma verra' il tempo della resa dei conti , e forse avremo il piacere di farti un bel processo , ma non sul tipo del processo a penati

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog