Cerca

La polemica

Riccione, il Comune pubblica online i nomi di chi si ferma con le prostitute

Un'ordinanza prevede multe per "intralcio alla viabilità" a chi abborda le squillo. Chi fa ricorso, viene messo alla gogna

Riccione, il Comune pubblica online i nomi di chi si ferma con le prostitute
Vai con le prostitute e finisci alla gogna. L'idea non è di qualche amministrazione puritana e bacchettona, magari oltre Oceano, ma arriva da una delle zone più goderecce e libertine d'Italia, la riviera romagnola. A Riccione il Comune ha deciso di pubblicare online i nomi di chi fa ricorso contro le multe fatte per l'ordinanza anti-prostituzione. Come riferisce l'edizione locale del Resto del Carlino la scorsa estate l'amministrazione di centrosinistra ha infatti emesso un'ordinanza che vieta l'appostamento e l'adescamento. prevedendo sanzioni anche per chi richiede informazioni o concorda prestazioni sessuali. Da allora, sono state fatte una dozzina di multe e in due hanno fatto ricorso al giudice di pace. Il Comune, nel costituirsi a giudizio, ha deciso di mettere sull'albo pretorio online la delibera che riporta anche il nome del ricorrente, visto che non si tratta di un reato, ma solo di una contravvenzione: la multa, infatti, è fatta per un intralcio al traffico e, come spiegano dall'ufficio legale del Comune, "non ipotizza altri comportamenti con la persona con la quale ci si è intrattenuti". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    16 Maggio 2013 - 22:10

    mi mi ero fermato a Padova a fare una marchetta...Manco a farlo apposta mi hanno beccato subito e mi hanno messo in bella vista in bakeca...Da quel momento ho continuato a trombare gratuitamente con le signore del posto.."Ma così giovane...."dicevano...E tra quelle c'era pure LA la consorte di un certo personaggio che mi ha messo in vetrina....Forse quella è stata la più.."gustosa"...Mannaggia a me avessi 20 anni di meno...

    Report

    Rispondi

  • Francostars

    17 Febbraio 2013 - 15:03

    Palese violazione della privacy.

    Report

    Rispondi

  • totareo

    17 Febbraio 2013 - 15:03

    la più grande storia ex coniugale della storia è stata Togliatti Nilde ma il vizio di giudicare e pretendere di imporre non viene meno del resto il pci è un chiesa e come dicono i sacerdoti dal pulpito con i paramenti sacri addosso e con massima solennità :" fratelli fate come dico non fate come faccio" il gioco è fatto(Marrazzo Docet)

    Report

    Rispondi

  • doblone

    17 Febbraio 2013 - 13:01

    Non è giusto,ci và silvio a prostitute e tutto è normale,ci vado io con la mia macchinetta(non ho una seconda casa)e tutti a bacchettarmi,.....ma potrò andare a puttane anch'io,o è solo una possibilità data ai ricchi?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog