Cerca

2015 anno nero

Crisi economica, 600 suicidi in tre anni

Crisi economica, 600 suicidi in tre anni

Il 2015 rischia di essere l'anno nero per le vittime della crisi economica. Secondo i dati dell'Osservatorio Suicidi per Crisi Economica della Link Campus University, riporta il Tempo, dal 2012 a oggi il numero delle persone che hanno deciso di togliersi la vita per difficoltà finanziarie è più che raddoppiato. E se fino all'anno scorso la maggior parte delle vittime era costituita da imprenditori, nel 2015 a compiere l'estremo gesto sono stati soprattutto pensionati, dipendenti e disoccupati.

Nei primi sei mesi del 2015 i suicidi per crisi economica sono stati 121. Nell'intero 2014 erano stati 201, in aumento rispetto ai 149 del 2013 e agli 89 del 2012. In tutto, la tragica contabilità fa segnare 560 suicidi per motivi economici dal gennaio 2012 al giugno 2015. Se nel 2012 gli imprenditori rappresentavano il 55,1% dei casi di suicidio, nel primo semestre di quest'anno la tendenza si è invertita, con i casi degli imprenditori al 43,8%, mentre la quota pensionati, dipendenti e disoccupati è salita dal 48,3% del 2014 quasi al 54%, con una crescita significativa delle donne. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog