Cerca

Precisazione

All'asta la papalina di Bergoglio: "La verità sull'incasso"

All'asta la papalina di Bergoglio: la verità sull'incasso

A rettifica di quanto riportato nell'articolo di Libero Quotidiano pubblicato il 13 dicembre a pagina 16 e successivamente online, si precisa che l'Associazione Firenze Promuove, presieduta dal Vaticanista Franco Mariani in data odierna ha ricevuto il versamento relativo alla vendita della papalina di Papa Francesco, proposta all'asta sul portale CharityStars.

Il cimelio è stato venduto per 15.000 euro e, come da accordi contrattuali presi tra l'associazione e la piattaforma di fundrasing, l'85% del ricavato è stato destinato all'associazione, mentre CharityStars tattiene il 13% oltre iva del prezzo di aggiudicazione dell'asta, al netto delle spese bancarie (2%); proprio come indicato nella sezione FAQ del sito internet.
( http://www.charitystars.com/company/faq).

Non vi è mai stato alcun sospetto rispetto a che fine avrebbero fatto i proventi raccolti, nè il Presidente dell'associazione Firenze Promuove ha mai dubitato della buona fede di CharityStars, startup italiana che in 2 anni e mezzo di attività ha raccolto circa 2milioni e 700 mila euro a favore di 250 associazioni non profit.

“Ringraziamo CharityStars per tutto l'aiuto prestato in questa occasione che ci permette con largo anticipo sui tempi di portare a termine le prime iniziative per i 50 anni dell'alluvione di Firenze. Speriamo inoltre di avere altre occasioni di partnership in futuro.” dichiara Mariani.

“Contattato al telefono dalla cronista ho raccontato la meccanica dell'asta dichiarando il funzionamento della piattaforma per cui lavoro in qualità di ufficio stampa”, dichiara Federico Palazzotto. “Non sapendo fare il calcolo in diretta telefonica ho affermato che all'associazione sarebbe andata la percentuale prevista dal contratto; e così è stato”. Conlcude Palazzotto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog