Cerca

Allineato

Calabresi, dalla prima de "La Stampa" sparisce (quasi) la Boschi

Calabresi, dalla prima de

Il titolo d'apertura è sul vertice Ue: "Renzi attacca la Merkel", poi la grande foto con "Spagna, l'inedita sfida a quattro". Fogliettone il solito Gramellini. Un paio di editoriali, un titolo sul Natale e e uno su Draghi e le banche: "Accelerare la riforma". Maria Elena è lì sotto, appena un occhiellino: "Boschi, respinta la fiducia". La prima pagina dell'ultra-allineatissima "L'Unità". No. De "La Stampa" di Torino, quotidiano che spesso si autopromuove come "indipendente". Insomma, la notizia del giorno, quella sulla mozione contro il ministro delle Riforme che si porta dietro la polemica sulle banche, è quasi invisibile. Se Mario calabresi, direttore de "la Stampa", voleva lanciare un messaggio al governo in vista del suo ormai imminente approdo al timone di "Repubblica", di meglio non poteva fare. Oggi, infatti, ha fatto persino meglio di Ezio Mauro, che la questione della Boschi l'ha messa come secondo titolo sotto l'apertura (che guarda caso è "Ue, Renzi attacca Merkel")

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudioarmc

    02 Marzo 2016 - 13:01

    Ecco il salvacondotto per Repubblica

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    20 Dicembre 2015 - 08:08

    Una situazione squallida con un soggetto molto discutibile. Non credo che il padre potrebbe esserne fiero.

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    19 Dicembre 2015 - 22:10

    Me che ca22o dice questo che Renzi attacca Merkel, ma avete visto la foto il faccia a faccia tra i due? la Merkel rideva e Renzi con la testa bassa con il Labro sporgente e come se la Merkel gli a detto cuccia li, ma per piacere dove ci presentiamo con questi personaggi allo sbaraglio.

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    19 Dicembre 2015 - 19:07

    Caro Calabresi, non sapevo che tu fossi il figlio del povero Commissario ammazzato come un cane dai comunisti. E quando l'ho saputo non ci volevo credere. Ma è possibile che tu voglia stare dalla parte di chi considerava Tuo Padre un aguzzino, servo dei padroni? Di chi continua a sostenere che Sofri è stato condannato ingiustamente. Di chi lo ha fatto scarcerare anticipatamente?

    Report

    Rispondi

    • Marcobaggio

      19 Dicembre 2015 - 21:09

      Caro rossini1904,non si stupisca più di tanto.Questo specie di nazione di nome Italia premia i lecchini che strisciano le persone che si piegano gli "uno nessuno centomila"dei dotti,medici,sapienti,poeti,navigatori e santi.Insomma Calabresi è il vero italiano doc,quello zero km,biologico.Insomma un vero giornalista tutto natura italica.

      Report

      Rispondi

blog