Cerca

L'altra faccia del conflitto d'interessi

Quando papà Boschi e Banca Etruria accusavano dei conti in rosso il governo di Renzi e Maria Elena Boschi

Quando papà Boschi e Banca Etruria accusavano dei conti in rosso il governo di Renzi e Maria Elena Boschi

Il Cda di Banca Etruria accusava il governo di Matteo Renzi di aver provocato i conti in rosso dell'istituto. Clamoroso per varie ragioni: primo, perché sta emergendo come gli stessi vertici dell'istituto poi commissariato da Bankitalia avessero fatto di tutto per truccare i conti fregando, di fatto, i propri risparmiatori. Secondo, perché il vicepresidente di Banca Etruria era Pierluigi Boschi mentre il governo pesantemente attaccato era quello in cui sedeva, con un ruolo centrale, sua figlia Maria Elena Boschi

A svelare l'altra faccia del conflitto d'interessi che ha portato alla mozione di sfiducia, respinta, contro il ministro delle Riforme è Franco Bechis, su Libero in edicola oggi lunedì 28 dicembre. "Del peggioramento dei conti creditizi nei primi nove mesi 2014, il cda della Etruria aveva dato colpa nella sua relazione in buona parte a Matteo Renzi e al suo governo, che avevano peggiorato la situazione economica italiana (danneggiando così indirettamente pure la popolare aretina) rispetto al periodo più felice in cui a guidare l'Italia c'era Enrico Letta". "Dopo la stabilizzazione dell'attività nella seconda metà del 2013 -  si legge in quel documento -, l'economia italiana è tornata ad indebolirsi nella primavera di quest'anno per il calo degli investimenti. Nel secondo trimestre 2014 il Pil italiano è sceso dello 0,2% rispetto al primo trimestre, la flessione dell'attività ha interessato tutti i maggiori comparti produttivi (…) Nel terzo trimestre 2014 il Pil avrebbe segnato una nuova lieve flessione (…) Il recupero della fiducia di famiglie e imprese, in atto dalla fine dello scorso anno, si è interrotto nell'estate...". 

LEGGI L'ARTICOLO DI FRANCO BECHIS SU LIBERO IN EDICOLA OGGI, 28 DICEMBRE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ramadan

    28 Dicembre 2015 - 16:04

    articolo assurdo : la colpa della crisi economica è di renzi ? questa non si era ancora sentita! ma come mai la crisi economica ha danneggiato solo banca etruria e non tutte le banche italiane ? il conflitto di interessi ? ma bechis sa di cosa s...parla ? ma crede che i lettori di libero siano tutti analfabeti ?

    Report

    Rispondi

    • marcello marilli

      29 Dicembre 2015 - 14:02

      la colpa è sempre di coloro che governano,nel bene e nel male,quindi non mi scandalizzo che venga messo in luce un atteggiamenmto pressappochista ed esageratamente ottimista da parte del premier. certamente nel governo c'è un bel conflitto di interessi in questa faccenda. ci vuole molto a capirlo ?solo i pidioti non vogliono sentire ragioni,poi in tutte le regioni rosse ci sono casini con le banch

      Report

      Rispondi

    • exbiondo

      28 Dicembre 2015 - 18:06

      non è di renzi ma del PD, guardacaso le banche in odore di fallimenti sono tutte a controllo PD. Lo sanno anche i bambini che da sempre tutto quello che toccano i sinistri si trasforma in fallimento (per gli altri. Per loro in mangiatoia)

      Report

      Rispondi

  • giacomolovecch1

    28 Dicembre 2015 - 14:02

    In foto appare il massone Renzi.......ma quanto gli pesa la testa ? le tante chiacchere in quel cranio vuoto ?

    Report

    Rispondi