Cerca

Lo studio

Avete mai giocato col Das? Era cancerogeno. Dentro c'era un ingrediente mortale

Avete mai giocato col Das? Era cancerogeno. Dentro c'era un ingrediente mortale

Per anni la famosa pasta per modellare, il Das, è stata fabbricata con l'amianto. Milioni di persone tra bambini, artigiani, giovani artisti e addetti alla produzione sono stati esposti alle pericolose fibre di amianto tra il 1963 e il 1975. A dirlo è uno studio scientifico sviluppato dai ricercatori dell'Istituto per lo studio e la prevenzione oncologica e dall'Università di Firenze, pubblicato sulla rivista scientifica Scandinavian Journal of Work Environment and Health. Gli scienziati hanno ricostruito la storia del prodotto, nel periodo in questione prodotto dalla Adica Pongo di Lastra a Signa, in provincia di Firenze, ormai chiusa nel 1993. È così emerso come circa 55 milioni di confezioni di Das sono state vendute in Italia e in Europa per circa 13 anni esponendo milioni di persone ai pericoli da esposizione di fibra di amianto. Solo dopo il 1976 l'amianto è stato sostituito con la cellulosa. Ad aiutare il lavoro dei ricercatori sono state le testimonianze di alcuni ex dipendenti di Adica Pongo e poi il ritrovamento delle fatture dell'acquisto dell'amianto, depositate nell'Archivio di Stato di Torino assieme ai documenti del produttore, l'Amiantifera di Balangero, nel Torinese.

Il chiarimento - Dopo la diffusione dei risultati della ricerca scientifica, la Fabbrica italiana lapis e affini - che dal 1994 produce il Das - ha precisato che il prodotto in commercio in Italia e all'estero è perfettamente sicuro e pienamente conforme alle normative vigenti. Sia in ambito comunitario che negli Stati Uniti, la composizione del DAS in termini di formulato è stata esaminata da organismi accreditati, che ne hanno confermato la piena sicurezza per l'utilizzo da parte di bambini ed adulti. In dettaglio, i prodotti a marchio DAS oggi disponibili sul mercato sono conformi alla Direttiva Giocattoli 2009/48 CE. Rispondono inoltre pienamente alla Norma Armonizzata EN 71 parti 1, 2 e 3:2013 in ambito europeo, nonché all'ASTM D-4236 negli Stati Uniti. Infine, a ulteriore garanzia della sicurezza del prodotto, la pasta DAS è Dermatologicamente testata. Lo studio condotto dall'ISPO sulla possibile presenza di fibre di amianto nella composizione del DAS si riferisce, come correttamente specificato, alla pasta DAS che veniva prodotta e commercializzata da Adica Pongo tra il 1963 e il 1975, molti anni prima dell'acquisizione di quest’ultima da parte di F.I.L.A., avvenuta nel 1994. Pertanto, il DAS cui fanno oggi riferimento i mezzi di informazione era un prodotto realizzato da un'azienda diversa da F.I.L.A., totalmente differente dalla pasta DAS prodotta e distribuita da F.I.L.A. dal 1994 in avanti. F.I.L.A. pone da sempre grandissima attenzione per la sicurezza e la qualità dei propri prodotti e applica standard produttivi e metodologie di controllo estremamente rigorose, attraverso investimenti continui e mirati. L’azienda conferma in questa occasione il massimo impegno per sicurezza dei propri prodotti, e invita i consumatori a continuare ad acquistare con fiducia la pasta DAS, un materiale per modellaggio dalle grandi possibilità espressive, in grado di soddisfare ogni esigenza tecnica favorendo e stimolando, al contempo, la libertà creativa. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ragazzoamicone

    29 Dicembre 2015 - 23:11

    Non ci credo.

    Report

    Rispondi

blog