Cerca

La mazzata

Il colpo (velenoso) del giudice anti-Cav. La batosta al collega: quanti soldi vuole

Il giudice Antonio Esposito

Il giudice Antonio Esposito

È un colpo di coda velenosissimo quello sferrato dal giudice Antonio Esposito a fine carriera contro diversi colleghi che lo avrebbero messo sotto accusa disciplinare, ricorda Il Fatto quotidiano, dopo la sua intervista a Il Mattino con la condanna ancora fresca a Silvio Berlusconi per frode fiscale da parte del collegio presieduto dallo stesso Esposito. Il prossimo 7 gennaio sarà discussa la domanda di mediazione nella quale il giudice napoletano accusa il primo presidente della Cassazione, Giorgio Santacroce, di averlo ostacolato per la nomina a presidente di sezione esprimendo un parere negativo che non avrebbe mai potuto scrivere: lo aveva giudicato "gravemente carente sotto il profilo dell'equilibrio e della consapevolezza del ruolo istituzionale della Corte di Cassazione". La colpa era tutta di quella intervista sulla condanna del Cav, nella quale Esposito avrebbe anticipato le motivazioni della sentenza. Su questo aspetto Santacroce aveva provato anche a glissare con una lettera privata a Esposito. Ma l'anno dopo, l'11 luglio 2014, scrivendo il parere sull'operato come presidente di sezione, anziché prendere atto che era in corso un procedimento disciplinare, Santacroce era entrato nel merito facendo proprie "anzi aggravandole", si legge ancora nella mediazione, le contestazioni disciplinari della procura generale. Non c'era ancora una sentenza del Csm, arriva più tardi e trallaltro di assoluzione. Nella sua accusa, Esposito ritiene che il Consiglio direttivo ha bocciato la sua conferma proprio per colpa di quanto scritto da Santacroce. Così la richiesta del giudice anti-Cav contro il collega è di 100mila euro per "gravissimi danni psico-fisici e all'immagine e alla reputazione professionale cagionati da tali atti illeciti, arbitrari, abusivi, offensivi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelux1945

    30 Dicembre 2015 - 21:09

    Io penso che parecchi magistrati compreso il CSM, dovrebbero andare in pensione!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    30 Dicembre 2015 - 21:09

    Madonna mia...Basta guardare la fotografia per esclamare"Madonna mia in che mani siamo..."

    Report

    Rispondi

  • eden

    30 Dicembre 2015 - 20:08

    Credo che di offensivo ci sia questo giudice che "crede"di essere stato al disopra delle parti. Dovevano cacciarlo subito dalla magistratura altro che fare l'offeso per la mancata promozione o riconferma che sia.

    Report

    Rispondi

  • kidwiller

    30 Dicembre 2015 - 18:06

    Questo non sta bene, ecco perchè la giustizia non funziona.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog