Cerca

Il parere del Ministero dei Trasporti

Multe a strascico, la novità: quando valgono le contravvenzioni con lo "street control"

Multe a strascico, la novità: quando valgono le contravvenzioni con lo

In gergo le chiamano "multe a strascico": sono quelle contravvenzioni per sosta selvaggia accertate dalla polizia municipale attraverso una strumentazione elettronica, il dispositivo "Street control": in pratica, le pattuglie di vigili incastrano i furbetti della sosta "videoregistrando" le auto e spedendo per posta la multa al conducente. Come riporta ItaliaOggi, quelle multe accertate con le telecamere sono valide, purché l'agente verifichi attentamente l'assenza del trasgressore a bordo di ogni singolo veicolo pescato in divieto di sosta. La novità, introdotta dal Ministero dei Trasporti con l'inedito parere n. 4851/2015, non è da poco: il codice della strada il codice della strada prevede espressamente la possibilità di non contestare immediatamente l'infrazione in caso di assenza del trasgressore. Dal Ministero chiariscono ora che i nuovi sistemi tecnologici in dotazioni agli agenti sono un "ausilio di lavoro" ma che serve sempre e comunque  la presenza dell'agente per legittimare la contestazione differita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lepanto1571

    08 Gennaio 2016 - 09:09

    Un modo vigliacco di rubare i soldi alla gente senza fare un beneamato c... di lavoro! Gli agenti dovrebbero lavorare sulle strada e regolare le situazioni anomale. Nella mia città non si vede un vigile. Ne hanno assunto 200, da poco. O gni tanto fanno le "retate" e schiantono le automobili con multe per divieto di sosta. Poi sparicono di nuovo.

    Report

    Rispondi

    • giovannigra

      08 Gennaio 2016 - 22:10

      Se si rispetta il codice stradale, ne possono assumere anche 2000 di vigili a me mi fanno un baffo

      Report

      Rispondi

  • leone412003

    08 Gennaio 2016 - 08:08

    La solita presa di..... mi si dovrebbe spiegare come fanno i vigili su un'auto che circola almeno a 30 km/h (e non si ferma) a controllare in quei pochi secondi e in una strada affollata se il conducente è in prossimità dell'auto da sanzionare!

    Report

    Rispondi

blog