Cerca

Generale inverno

Occhio, dal 15 gennaio il gelo russo: cosa rischia l'Italia

Occhio, dal 15 gennaio il gelo russo: cosa rischia l'Italia

Dopo il grande caldo invernale e la "latitanza" della neve, il meteo di gennaio, all'Italia, riserva freddissime sorprese. L'alta pressione ora è quasi del tutto scomparsa dalla scena mediterranea, dunque le perturbazioni riescono ad abbattersi sul nostro Paese, e solo le regioni del Sud potranno godere di qualche temporanea interferenza anticiclonica. In termini spicci, come detto, il ribaltone meteorologico porterà il grande freddo. Ma non da questa settimana, in cui il clima resterà mite.

Dalla prossima settimana, al contrario, nuove perturbazioni determineranno maltempo soprattutto al Nord e sulle regioni tirreniche, con l'agognato ritorno della neve sulle Alpi. In seguito, ancora peggio: imponenti manovre invernali si "approprieranno" dell'Europa, in particolare sulle nazioni settentrionali del continente. Inoltre, un'alta pressione di blocco potrebbe poi agevolare la progressiva discesa di masse d'aria fredda anche a latitudini più basse: ergo, l'Italia soffrirà il grande freddo, soprattutto nelle regioni del nord.

Insomma, nel Belpaese l'inverno non è ancora arrivato davvero: il gelo russo ci ha soltanto sfiorato. La pesante svolta infernale potrebbe dovrebbe arrivare dal 15 gennaio in poi, e sarà importante e duratura. Secondo le previsioni ci sono tutti i presupposti per l'arrivo di diversi impulsi d'aria fredda artica fino al Mediterraneo; la neve potrebbe arrivare anche a quote molto basse. Certo, tutto dipende dalla traiettoria delle colata artica, i cui risvolti sul Mediterraneo appaiono delicati e difficili da prevedere nel dettaglio. Ma lo scenario più probabile è semplice da descrivere: arriva il gelo, quello vero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sipa1932

    25 Gennaio 2016 - 17:05

    ma no doveva esserci il riscaldamento globale??

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    08 Gennaio 2016 - 14:02

    Non mi fido più delle previsioni meteo-pacco. È da quest'autunno che parlano di neve record,freddo record ecc e non hanno mai imbroccato

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    08 Gennaio 2016 - 08:08

    Che c'entra il gelo 'russo'? Ah sì, la guerra fredda...Poerini.

    Report

    Rispondi

    • noinciucio

      08 Gennaio 2016 - 15:03

      frankie stei: mai sentito parlare di "modi di dire"! Studia che è meglio!

      Report

      Rispondi

  • capitanuncino

    08 Gennaio 2016 - 08:08

    Se le previsioni del tempo le fanno a frik e frok ecco spiegato il perchè perdiamo le guerre ancora prima di cominciarle.Ridateci Bernacca.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti