Cerca

Il gesto

Bossetti scrive ai genitori di Yara. La lettera dalla cella: che ha scritto

Massimo Bossetti:

La giornata nervosissima al processo a Massimo Bossetti, accusato dell'omicidio di Yara Gambirarsio, ha rivelato un dettaglio inaspettato sul muratore di Brembate. Lo scorso luglio Bossetti ha scritto nella sua cella del carcere di Bergamo una lettera indirizzata ai genitori di Yara. Il foglio sigillato in busta chiusa è stato affidato al suo avvocato difensore, Claudio Salvagni, con una sola raccomandazione: "È un pensiero per Yara, per la mamma e il papà - avrebbe detto Bossetti secondo Il Giorno - Deve essere consegnata solo quando il processo sarà finito. Non voglio venga strumentalizzata, che si pensi che io cerco benevolenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • creba

    09 Gennaio 2016 - 15:03

    La PM si è completamente squalificata,il tentativo di delegittimare il consulente della difesa e il nervosismo che trapela ad ogni suo intervento sono atti gravissimi per un magistrato che dovrebbe avere a cuore solo l'accertamento della verità e non la ricerca di un colpevole qualunque. Anche gli avvocati di parte civile sembra che vogliono solo una condanna senza curarsi di capire-

    Report

    Rispondi

  • TOMMA

    09 Gennaio 2016 - 13:01

    Come pe Cogne, Perugia, Stasi ecc. Non mi fido di come si fanno i processi e sentenze in questo Paese.

    Report

    Rispondi

  • 52maipiuitalia

    09 Gennaio 2016 - 12:12

    Dopo l'urlo elettorale di Alfano: "...lo abbiamo preso !".....è difficile per PM e Giudici ammettere il granchio, ne va della loro carriera. Bossetti deve farsene una ragione, comincerà a vedere luce solo dopo la caduta del Governo o del ministro...(sigh)

    Report

    Rispondi

  • attualità

    09 Gennaio 2016 - 09:09

    Massimo Bossetti Innocente

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog