Cerca

A casa nostra

Ragazzina massacrata. Stuprata, morsa e non solo: l'atrocità di due immigrati subito rilasciati

Ragazzina massacrata. Stuprata, morsa e non solo: l'atrocità di due immigrati subito rilasciati

L'ormai consueta storia dell'orrore, che arriva da Milano: la vittima una 18enne, i suoi aguzzini due ragazzi egiziani. La ragazza è stata palpeggiata, morsa, spogliata. E infine stuprata. Un incubo, vissuto da una ragazza appena maggiorenne, di origine capoverdiana e residente in una comunità di Varese. I responsabili dell'orrore sono stati fermati dagli agenti del commissariato Monforte-Vittoria sabato 16 gennaio. Ma sono stati immediatamente rilasciati: si tratta di un egiziano 18enne incensurato e regolare e di un connazionale di 17 anni, non accompagnato e affidato a una comunità. Il fermo è stato convalidato ma, secondo quanto si è appreso ed è stato riportato da Il Giorno, il maggiorenne è stato rimesso in libertà con obbligo di firma, mentre il minorenne risulta indagato a piede libero.

La ragazza ha raccontato di essere stata adescata tramite WhatsApp dal 18enne, che avrebbe trovato il suo numero di telefono "nella spazzatura". La ha contattata, la ha circuita, ha conquistato la sua confidenza. Dunque ha insistito per incontrarla, lei ha acconsentito. Poi, la violenza: l'egiziano è andata a Varese a prenderla in treno, e poi, venerdì 16 gennaio, la ha portata a Milano. Dalla Stazione Centrale sono poi andati in un appartamento in via Degli Etruschi, dove si trovava l'altro giovane: la ragazza ha subito capito che volevano abusare di lei, e avrebbe tentato la fuga. I due, però, la avrebbero trattenuta, per poi picchiarla e stuprarla, mordendola in più punti del corpo. Consumate le violenze, la ragazza è stata liberata: ha chiamato un'amica che l'ha accompagnata al commissariato di via Poma per la denuncia, e successivamente è stata soccorsa alla clinica Mangiagalli. Per risalire ai colpevoli, gli inquirenti hanno seguito le tracce lasciate dalle utenze dei telefoni cellulari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Baliano

    Baliano

    04 Febbraio 2016 - 09:09

    La Cultura imperante è "Sinistra": Dai "gaypride", all'Università. Fin dentro la Chiesa. Il "Pensiero-Unico-Sinistro" ha fagocitato le "menti". I "dissidenti", tacciati retrogradi e/o "Fascisti". I "giurisprudenti", quasi tutti, "plasmati". I Criminali "beneficiano" e "benedicono". Ergo, i Cittadini sono ostaggi di Criminali di ogni risma. Lo sanno i Criminali. Ma anche i sassi!

    Report

    Rispondi

  • Baliano

    Baliano

    03 Febbraio 2016 - 18:06

    "tanto non mi fanno niente", escono dalla porta.. "gesto dell'ombrello", tié! Questo è il "Paese Civile" voluto dai Compagni! Paese dove sulla Legge questi ci urinano e dove i Magistrati fanno quel che la Legge consente "a loro discrezione", cioè tutto, essendo loro i padroni e gestori della Legge, questa Legge, magnificata dai Compagni. Chi sono i peggiori, più pericolosi, delinquenti in Italia?

    Report

    Rispondi

  • oenne

    03 Febbraio 2016 - 17:05

    devo d ora in poi mentire o cambiare e prendere la nazionalita dove abito _?? TUTTI COLORO CHE SONO REI SONO DEI BASTARDI CHIARO REFERIMENTO AI SCHWUL DELLA LINK MAGISTRATURA FIRMATO ___ Orlando N. DETTO _""OENNE COLOR _"" ABITANTE IN FRANCIA in caso di denuncia voi di libero date il mio email non me ne frega u cazz

    Report

    Rispondi

  • mille

    mille

    03 Febbraio 2016 - 15:03

    Che bello essere Italiani.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti