Cerca

Raggiunto l'accordo

Esselunga rivoluziona il lavoro di domenica:
ecco il piano per i dipendenti (e i clienti)

Esselunga rivoluziona il lavoro di domenica:ecco il piano per i dipendenti (e i clienti)

E' giusto o no lavorare di domenica? All' Esselunga è stato finalmente raggiunto un accordo sindacale che prevede in via speeimentale una programmazione trimestrale del lavoro domenicale su base volontaria, "in un'ottica di attenuazione dei carichi di lavoro in capo ai dipendenti e di miglioramento dell'efficienza organizzativa e della produttività aziendale". L'intesa è valida per un anno dal primo maggio 2016 ed è stata siglata Fisascat Cisl, Filcams Cgil, Uiltucs e direzione di Esselunga.

Il piano - La programmazione dovrà comunque prevedere 22 domeniche lavorate per gli addetti dei reparti DroGem e 24 prestazioni domenicali per gli addetti degli altri reparti. L'accordo regola anche le maggiorazioni per il lavoro domenicale e festivo in vigore dal 1° gennaio 2016 con la previsione di sette fasce di trattamento economico, di miglior favore rispetto a quanto previsto dal contratto nazionale, dal 30% all'80% rapportate al numero di prestazioni effettuale dalla prima alla 28esima ed oltre le 29esima giornata lavorata. Rispetto alle previsioni dell'integrativo aziendale, 6 domeniche di riposo domenicale per i full time e 4 per i part-time, l'intesa prevede che il 50% delle giornate di riposo domenicale possano essere concordate a livello territoriale o di singola filiale. Si potranno inoltre concordare 2 giornate di riposo consecutivo di sabato e domenica ogni 10 domeniche di lavoro effettuate.

Esclusi dalla programmazione del lavoro domenicale i genitori padri o madri di bambini con età inferiore a 3 anni e i lavoratori che assistono portatori di handicap o affetti da patologia grave e continuativa. Sul mercato del lavoro l'intesa introduce la possibilità per 120 lavoratori part-time a tempo indeterminato di incrementare l'orario di lavoro settimanale aggiungendo la domenica tra le giornate contrattualmente previste.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • palenque8

    09 Marzo 2016 - 19:07

    Ma scusate io ho lavorato in sanità quasi quarant'anni e i turni giorno notte festivi e non non sono mai stati messi in discussione e allora basta co sta domenica è un giorno come tutti gli altri fermo restando chiaramente le varie idennità e riposi compensativi !!!

    Report

    Rispondi

  • burago426

    26 Gennaio 2016 - 11:11

    ed alla Domenica prezzi maggiorati e sconti annullati. Che paghino le maggiorazioni dei salari, quelli che piace andare a fare la spesa alla Domenica, compreso io, certo, compreso io....se vado naturalmente. Gli altri giorni per gli orari lunghi (lo so che lo direte) va bene così com'è. Poi basta maggiorazioni sugli straordinari. Se vuoi farlo lo fai altrimenti fai le tue ore normali.

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    26 Gennaio 2016 - 08:08

    Secondo alcuni la domenica non si dovrebbe lavorare, d'accordo; tutti, dico tutti in festa, pompieri, vigili,taxi,tram, ospedali e via dicendo

    Report

    Rispondi

    • ITALIAVERGOGNA

      29 Febbraio 2016 - 23:11

      Secondo noi invece dovrebbero lavorare tutti.,,,ma proprio tutti...tutti al lavoro 52 week end all'anno...uffici,poste,banche ,scuole ,asili nidi,ufficio comunali,statali,asl,meccanici,avvocati ,ecc ecc sempre aperti...13 ore al giorno. aperti 365 su 365 con lo stesso personale .come noi a casa un giorno giu per settimana.orari spezzato..cosi va bene signor GIORGIOPEIRE???

      Report

      Rispondi

    • villiam

      26 Gennaio 2016 - 10:10

      ma che stai a dì ma collega la bocca al cervello!!!!!!!!!!!1

      Report

      Rispondi

  • secessionista

    26 Gennaio 2016 - 07:07

    Purtroppo pochissimi uomini come Caprotti in Italia .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog