Cerca

L'allarme dalle previsioni

Meteo, l'alta pressione delle Azzorre. Italia in pericolo: dove non si respira

Meteo, l'alta pressione delle Azzorre. Italia in pericolo: dove non si respira

Ritorna, più potente che mai, l'alta pressione delle Azzorre. E colpisce l'Italia. Avevamo conosciuto il fenomeno meteorologico a novembre, per una ventina di giorni, e ora, secondo ilmeteo.it, si ripresenterà lo stesso fenomeno, almeno fino al 10 febbraio: l'espansione dell'anticiclone sulla nostra penisola porterà tempo stabile sull'Italia, con venti deboli e di Libeccio sul mar Ligure e alto Tirreno, e situazione stabile per molti giorni. In Liguria sono previste giornate con cielo coperto e deboli piogge diffuse.

Il resto della prossima settimana trascorrerà con sole in prevalenza al Centro-Sud, nebbie o dense foschie sulla Pianura Padana e piogge deboli su Liguria e alta Toscana. Allarme, dunque, in Lombardia, dove lo smog è già tornato oltre ai limiti e rischia di peggiorare: la regione rischia una nuova "asfissia". Infine le temperature, che tenderanno a salire gradualmente, con minime notturne che abbandoneranno i valori sotto zero, almeno in pianura, e massime di 10-12° al Nord (17-18° al Sud, fino a 15° al Centro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400