Cerca

Incredibile spot di Don Matteo alla banca della super truffa

Incredibile spot di Don Matteo alla banca della super truffa

In una puntata di Don Matteo del 2014 va in onda uno spot di Banca Etruria. Allora l'istituto di credito era già in declino e, come riporta il Fatto quotidiano, ha comprato una puntata della popolare serie tv in onda su Rai 1. Così il 13 marzo del 2014, nella nona puntata, va in onda questa scena: il maresciallo Cecchini, ovvero Nino Frassica, entra nella filiale di Banca Etruria di Spoleto e dice: "Vorrei fare un regalino a mia nipote, per lei farei qualsiasi cosa. Se potessi la riempirei d' oro". E il bancario gli porge un lingotto da 10 grammi. "Maresciallo, lei è molto attento agli investimenti - dice il banchiere -. Le suggerisco un lingotto, costa 300 euro. La nostra banca è tra le prime d'Europa nella compravendita dell'oro. Che ne dice?". "Bella idea. Glielo dico pure al capitano Tommasi".

Questo spot in realtà è un "product placement", un metodo usato dalla tv che consiste nell'inserire prodotti sponsorizzati per finanziarsi. La puntata è stata vista da 7.631.000 spettatori, e chissà quanti avranno pensato a quanto fosse affidabile la Banca Etruria visto che anche Don Matteo la consigliava. O meglio, consigliava l'acquisto di lingotti.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ZAFFIRO49

    31 Gennaio 2016 - 12:12

    A terence hill o don matteuccio ma tu vivi proprio in un paesino di supercammorristi, indragati e mafioncelli, dove girano assassini tutti i giorni infatti, in trecento puntate mandate fino ad ora, con un omicidio al giorno bisogna scappare da quel posto di m.... !!

    Report

    Rispondi

  • RobertRolla

    30 Gennaio 2016 - 17:05

    Ah quei lingotti rifilati con la truffa. E non è una fiction ridanciana.

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    30 Gennaio 2016 - 16:04

    Il programma e della RAI, che naturalmente pretende il pagamento del canone, sostenuto dal buffone a capo del governo. Se avessi ancora il televisore, attuerei lo sciopero fiscale, ma gli italioti sono proprio tali ed osanneranno chi approfitta della loro credulità.

    Report

    Rispondi

  • tontolomeo baschetti

    30 Gennaio 2016 - 14:02

    blues188 - Essere imbecille non è una colpa. Volerlo dimostrare (come fai tu) a tutti i costi, si.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti