Cerca

Respinta la richiesta degli avvocati

Massimo Bossetti, per la decima volta no ai domiciliari

8
Massimo Bossetti, per la decima volta no ai domiciliari

Rimane in carcere Massimo Bossetti, imputato per l'omicidio di Yara Gambirasio. I giudici del tribunale del Riesame di Brescia hanno respinto al richiesta dei suoi legali di porre il muratore agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. È la decima volta che i giudici respingono una richiesta di scarcerazione del muratore in carcere dal 14 giugno del 2014 per l'omicidio della tredicenne bergamasca. Gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini contestano il pericolo di reiterazione del reato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biemme

    19 Febbraio 2016 - 17:05

    ben fatto.

    Report

    Rispondi

  • libero14

    libero14

    31 Gennaio 2016 - 18:06

    Ridicoli - Probabilmente Bossetti è oggi il volto più conosciuto e riconoscibile in Italia ma potrebbe "reiterare" per di più con braccialetto elettronico ? Magistrati : Andate a confessarvi e ritiratevi poi in un convento trappista (obbligo di silenzio). – (2° invio)

    Report

    Rispondi

  • luiss_sm

    31 Gennaio 2016 - 16:04

    Stanno lavorando per un suicidio assistito!!!!!!! Di tutte le cose che non vanno in Italia, il sistema giudiziario è quello che spaventa di più in quanto nessuno è in grado di contrastare l'onnipotenza dei giudici, che possono andare anche contro le leggi impunemente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media