Cerca

Cosa succede allo Stivale

Un allarme rosso (tra poche ore). Meteo, come verrà colpita l'Italia

7
Un allarme rosso (tra poche ore). Meteo, come verrà colpita l'Italia

Come previsto, ma forse più in fretta del previsto, arrivano pioggia e neve. L'anticiclone che ha dominato gli ultimi giorni a cavallo tra gennaio e febbraio ha definitivamente ceduto al maltempo. Nella mattinata di oggi, mercoledì 3 febbraio, è arrivata sullo Stivale la prima perturbazione in ingresso dal Nord Europa, che porterà giù la colonnina di mercurio e scatenerà perturbazioni, pioggia e neve, da Nord a Sud del Paese. Già nelle prossime ore è previsto un netto peggioramento delle condizioni atmosferiche.

Questo, però, sarà soltanto l'inizio. Occhi puntati sul weekend incombente, quello del 6 e 7 febbraio, dove il maltempo sarà ancora più intenso a causa della perturbazione ribattezzata Golia: in questa seconda "tranche" di perturbazioni verranno colpite in particolare le Alpi e la dorsale appenninica al di sopra dei mille metri. Attesi gravi nubifragi anche su Liguria e Toscana. Dunque le nevicate, attese fino a 150 centimetri sopra i 1.500-1.600 metri; fortissimi venti di Libeccio accompagneranno piogge e neve.

Per tutto il mese di febbraio, insomma, il tempo sarà più variabile rispetto alle settimane di dicembre e di gennaio, anche se le temperature risulteranno sempre al di sopra delle medie stagionali. Con discreta probabilità il meteo durerà ancora per le settimane successive: alcuni sistemi nuvolosi atlantici, infatti, porteranno instabilità e precipitazioni in abbondanza, nonostante, come detto, le temperature miti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    06 Febbraio 2016 - 06:06

    Non sarà l'ennesima bufala metereologica? E' da Novembre che prevedete bufere di neve che puntualmente non si avverano.

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    capitanuncino

    03 Febbraio 2016 - 22:10

    Speriamo che si abbatta con tutta la forza possibile ed immaginabile in Piazza di Monte Citorio, 00186 Roma.Un cero alto due metri alla Madonna e vado a Lourdes in ginocchio.

    Report

    Rispondi

  • TOMMA

    03 Febbraio 2016 - 18:06

    A novembre tre ondate di gelo siberiano col vento Burian che ci avrebbe stecchito. Poi la prima che doveva il giorno successivo riempire di neve tutto il lungomare adriatico da nord a sud (questo mostravano gli esperti del c... in tanti tg), per poi risolversi in...Nulla. Le altre due ondate, sparite, e ora ci dicono che nevicherà sulle Alpi a 1500 1600 metri. Andate tutti a cagare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media