Cerca

Epidemia

Meningite, la Toscana lancia campagna di vaccinazione intensiva

Meningite, la Toscana lancia campagna di vaccinazione intensiva

Cinquanta casi dall'inizio del 2015 a oggi, di cui 41 da meningococco C con 9 morti, 8 riconducibili al gruppo C, 1 al gruppo B". In Toscana i casi di meningite sono una emergenza sanitaria che non conosce flessioni, con una media di 3-4 contagi al mese soprattutto nella fascia dei più giovani, fino ai 25 anni di età. Cosa ancor più grave, spiega il vicepresidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale Stefano Mugnai di Forza Italia, "la Regione Toscana si trova davanti a un contagio di cui
non sa comprendere le dinamiche di propagazione e, di conseguenza, che non sa come arginare". Oggi l'assessore alla Sanità Stefania Saccardi si è recata a Roma per un incontro al ministero della Sanità, dove è stata decisa una campagna di vaccinazione intensiva. In pratica i vaccini saranno gratis per tutti gli abitanti dell'area vasta Toscana centro che comprende Firenze, Empoli, Prato e Pistoia, anche per gli over 45. Nelle altre zone ci sarà un ticket ridotto. In più sarà creato un gruppo fisso di monitoraggio con esperti della Regione, del Ministero e dell'Istituto superiore della sanità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rozanu

    09 Febbraio 2016 - 16:04

    (Manuale Roversi) Meningiti acute batteriche [N. meningitidis (giovani,casi sporadici), S. pneumoniae (da sinusiti cr.), H. influenzae B (bambini, immunodepressi),Listeria M. (anziani, immunodepressi), S. aureus (reparti neurochirurgia,manipolazioni genito urinarie in anziani)] o virali [Enterovirus, EBV, CMV, morbillo, rosolia, VZV, HSV, parotite],. Solo contro prima causa - sporadica,le altre?

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    09 Febbraio 2016 - 16:04

    Ma per la Sboldroska e i compagnoski mona, i migranti portano cultura e benessere sociale. Per intanto portano tutte le malattie possibili e immaginarie che da noi erano state debellate da decenni. Bisogna avere pazienza, dopo le malattie ci porteranno le moschee, il burqa, i dromedari e il cuscus. Così i compagnoski avranno un bacino di voti che li terrà al governo per decenni.

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    09 Febbraio 2016 - 16:04

    Ma per la Sboldroska e i compagnoski mona, i migranti portano cultura e benessere sociale. Per intanto portano tutte le malattie possibili e immaginarie che da noi erano state debellate da decenni. Bisogna avere pazienza, dopo le malattie ci porteranno le moschee, il burqa, i dromedari e il cuscus. Così i compagnoski avranno un bacino di voti che li terrà al governo per decenni.

    Report

    Rispondi

blog