Cerca

La ricostruzione della strage

Ombre sul fidanzato, la morte di Valeria a Parigi: quelle sue parole sospette

Valeria Solesin e Andrea Ravagni

A distanza di mesi dall'orrore del Bataclan di Parigi, arriva una nuova testimonianza di Andrea Ravagni, il fidanzato di Valeria Solesin, la ragazza italiana morta insieme ad altre 92 persone nella carneficina jihadista del teatro francese. Andrea ricorda il momento in cui dentro alla sala d'opera non ha più sentito raffiche di mitra. Dunque qualcuno lo ha toccato e gli ha suggerito: "È tutto finito. Alzati". E ancora, Andrea racconta: "Rimasi lì, abbracciato a Valeria, finché una testa di cuoio mi disse che era tutto finito". Una ricostruzione che, però, desta qualche sospetto. Si ricorda, infatti, che dopo la strage Valeria fu cercata per giorni: era data per dispersa. Inoltre, lo stesso Andrea disse che si erano persi di vista durante l'attacco. Versioni palesemente discordanti e inconciliabili. Ora, restano i dubbi: perché Andrea si è così nitidamente contraddetto? Qualcosa non torna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 12ZAMPE

    18 Febbraio 2016 - 16:04

    forse perchè si è c....o sotto ed ha lasciato lì la fidanzata per darsela a gambe..........

    Report

    Rispondi

  • gianluigi.cenetiempo

    13 Febbraio 2016 - 19:07

    Io ho sempre sospettato di questo

    Report

    Rispondi

  • tommasocorvelli

    13 Febbraio 2016 - 12:12

    Libero è diventato la casa dei pettegolezzi e non delle notizie. Tuttavia talvolta ricorda i fatti e questo è utile. Della Soresin nell'immediato non si sapeva se era viva o morta ed il fidanzato si era dileguato con la borsa di lei. Forse oggi si vergogna di averla abbandonata pensando a mettere in salvo la sua pellaccia?

    Report

    Rispondi

  • burago426

    13 Febbraio 2016 - 10:10

    anch'io non ci ho capito niente. Prima l'aveva tra le braccia per proteggerla, poi ha detto che non l'ha più trovata, si è dispersa. Boh Si vede che i poliziotti lo hanno allontanato non facendogli prendere la ragazza in braccio per portarla fuori eppoi è intervenuta la croce rossa che hanno portato le persone colpite , nei vari 'ospedali ed hanno dovuto fare una ricerca.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti