Cerca

Inchiesta a Milano

Sesso e orge al night club. I porno-verbali dei carabinieri infiltrati

Sesso e orge al night club. I porno-verbali dei carabinieri infiltrati

I carabinieri si infiltrano in uno strip club dove si sospettano reati di "pubblica decenza". Pare che lì non ci siano solo spettacoli erotici ma vere e proprie orge e loro, inviati dalla Procura di Milano, devono verificare. Così un luogotenente, un appuntato, un tenente e un maresciallo si introducono nel privé, pagando qualche decina di euro. Il sito giustiziami.it riporta la vicenda con i racconti dei militari.

Alessia per esempio, "spontaneamente si poneva a cavalcioni del militare strusciando il seno contro il viso e il torace del militare… Rimasta nuda, mimava movenze sessuali, strofinando il seno sul viso del militare. Si specifica che il militare aveva più volte l'opportunità di toccare i fianchi, le cosce e poi di accarezzare tutto il corpo, cosa che la ragazza gradiva". Rebecca invece "si era avvinghiata al militare, abbassandogli la cerniera dei pantaloni e inserendovi una mano sino a toccargli ripetutamente il pene… poi cercava ripetutamente di farsi toccare più volte l'organo genitale".

E ancora: Giulia appoggia "il seno sull'avambraccio" a un altro carabiniere. E Valentina, in arte Lulù, "strusciava il proprio bacino sul pube del militare, toccandolo tra le gambe e in particolare massaggiandogli il pube, il torace e i capezzoli". Maria "lecca il lobo dell'orecchio sinistro e invita (il militare, ndr) a toccarla ovunque… Denudatasi completamente inizia a simulare un rapporto sessuale sedendosi sulle gambe di questi (…) e strusciandosi sui jeans del militare".

In primo grado, il Tribunale di Milano aveva assolto tutti con la formula "il fatto non sussiste". Ora, la terza sezione della Corte d'Appello, presieduta dal giudice Piero Gamacchio, ribalta il verdetto: tutti condannati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Yossi

    13 Febbraio 2016 - 09:09

    Paese ipocrita, mi chiedo ma la procura non ha altro da fare ?

    Report

    Rispondi

  • rawing

    12 Febbraio 2016 - 21:09

    Solo in Itaglia succedono queste cose, ma che andassero a indagare su cose serie, io me la prendo con chi ordina queste indagini, viva questi spettacoli.

    Report

    Rispondi

  • polonio210

    12 Febbraio 2016 - 19:07

    Ma se erano tutti maggiorenni dove stà il reato?Il privee,per sua stessa definizione,è un locale in cui si accede con iscrizione:al massimo potrebbero contestare,al proprietario,di avere fatto entrare delle persone non iscritte.Le ragazze si prostituivano? Non mi pare leggendo l'articolo,perciò ribadisco dove stà il reato?Per caso siamo diventati un paese come l'Iran?

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    12 Febbraio 2016 - 18:06

    è pazzesco neanche trombare in pace!!! perchè non date la caccia agli evasori milionari?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog