Cerca

La guerra delle spalmabili

Ferrero porta in tribunale la concorrente della Nutella

Nutella perde la battaglia in aula. Cosa succede al colosso Ferrero

Prima battaglia persa per Nutella nella guerra giudiziaria contro la catena di supermercati Delhaize, in Belgio, che potrà continuare a chiamare Choco la crema spalmabile di cacao e nocciole. Ferrero contesta l'uso del nome Choco, inteso come diminutivo di "chocolat" e di vantare l'assenza di olio di palma. Secondo il tribunale del commercio di Bruxelles, riporta Il Fatto alimentare, il nome va inteso come diminutivo di chocoladepasta, con il quale vengono indicate le creme spalmabili a base di cacao in polvere, zucchero e olio vegetale. 

L'altra accusa riguarda la campagna di comunicazione di Delhaize sull'olio di palma. Secondo Ferrero la società utilizza slogan ingannevoli tendenti a screditare la Nutella visto che l'azienda belga presenta la sua crema di nocciole Choco dicendo che contiene il 48% di grassi in meno delle creme tradizionali e senza olio di palma, perché la compagnia attribuisce particolare importanza alla qualità nutrizionale dei prodotti e al rispetto per l'ambiente.

Il tribunale, riferisce il quotidiano belga L'Echo, ritiene che le dichiarazioni di Delhaize non sono false, ambigue o fuorvianti e non suscitano paura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog