Cerca

Processo Yara

L'ultima beffa per Bossetti: un addio pesantissimo

Il pianto in cella e le parole strazianti: Bossetti, la reazione alla morte di papà

Colpo di scena al processo per l'omicidio di Yara Gambirasio. Una beffa per l'imputato Massimo Giuseppe Bossetti. Quest'ultimo è stato abbandonato dai sui consulenti informatici. I periti nominati dalla difesa nel processo a Bossetti hanno deciso di rinunciare all’incarico. A darne notizia è il potere Quarto Grado, ma la notizia che è poi stata confermata. I due consulenti informatici della difesa  sarebbero dovuti arrivare in aula il 20 febbraio, ma per una discrepanza con la linea difensiva scelta dai legali di Bossetti hanno rinunciato all’incarico. Proprio venerdì iconsulenti della difesa avrebbero dovuto  deporre in aula nella Procura di Bergamo sui risultati delle analisi sui computer di Bossetti che avrebbero rivelato ricerche riguardanti ragazzine. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rosamarghe

    20 Febbraio 2016 - 14:02

    beh...a me sembra evidente che se hanno fatto una cosa del genere non potevano lavorare seriamente e liberamente. E probabilmente perche' non avrebbero fatto buon gioco proprio alla persona per cui lavoravano!

    Report

    Rispondi

  • gigi primo

    20 Febbraio 2016 - 07:07

    Mi ricorda tanto il caso Fenaroli/Ghiani. Ricordate la prova regina, il ritrovamento dei gioielli alla seconda visita nel laboratorio dove lavorava il Ghiani e la corsa a sirene spiegate per dimostrare la possibilità di poter prendere l'aereo o il treno?

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    19 Febbraio 2016 - 18:06

    La sentenza di condanna è stata già scritta. La Magistratura giudicante non può tollerare di delegittimare i PM che hanno fatto spendere ai contribuenti vari milioni di euro per le indagini sul DNA di un intero paese. Il processo non può concludersi con un'assoluzione perché la Magistratura perderebbe la faccia.

    Report

    Rispondi

  • ammunition

    19 Febbraio 2016 - 17:05

    Una cosa è certa anzia certissima, è in galera da mesi e mesi mentre gente che ammazza, aggredisce stupra è già fuori, colpevole o innocente sara condannato, con il tempo e i soldi che hanno speso in questo processo ci condannavano decine di mafiosi, ma allora non apparivano nei giornali e in TV vero????

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog