Cerca

La svolta

La decisione della società Barilla che fa impazzire i dipendenti

La decisione della società Barilla che fa impazzire i dipendenti

 La Barilla lascia tutti i dipendenti a casa. Detta così sembra una pessima notizia, in realtà si tratta del progetto "smart working" della società che, introdotto nel 2013 ha già coinvolto 1200 dipendenti.  In pratica i dipendenti lavorerebbero da casa. "Smart working significa tre cose - spiega Alessandra Stasi, responsabile Organization & People Development della Barilla - lavorare in qualunque luogo, sfruttare gli spazi in modo nuovo e utilizzare le tecnologie digitali". Il contratto prevede che i lavoratori, d'accordo con il capo, possono lavorare in sedi diverse dall'ufficio per quattro giorni al mese. In questo modo i dipendenti riuscirebbero a conciliare meglio la vita professionale con quella privata. "Abbiamo ottenuto - prosegue Alessandra Stasi - un migliore bilanciamento delle sfere privata, sociale e professionale delle persone. Con questo progetto abbiamo aumentato la produttività dell'azienda perché le persone sono più concentrate e responsabili". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piazzadante10

    piazzadante10

    26 Febbraio 2016 - 12:12

    Mi sembra un'ottima idea, sindacati permettendo. Paolo Pieraccini

    Report

    Rispondi

  • Maria4603

    24 Febbraio 2016 - 15:03

    se la cosa è fattibile per che no.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    24 Febbraio 2016 - 12:12

    Dove c'è Barilla c'è cassa.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    24 Febbraio 2016 - 11:11

    Dove c'è Barilla c'è cassa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog