Cerca

La decisione

Occhio, alla suoneria del tuo cellulare rischi una multa: quando e perché

Occhio, alla suoneria del tuo cellulare rischi una multa: quando e perché

Occhio alla musichetta della suoneria del cellulare. Rischi una multa. Non si può scaricare musica a piacere per il diritto d'autore è tutelato dalla Saie e se vi becca un inspettore sono guai. Soprattutto se avete la sfortuna che il cellulare squilla in un luogho pubblico. Ieri un funzionario della società che tutela i diritti d'autore sono entrati in un negozio di parrucchiere di Fiorano, in provincia di Modena e hanno multato i proprietari del negozio  Giuseppe Laiso e sua moglie Anna Dinota. Il motivo? Come scrive Il Giorno è la suoneria del cellulare - una musica dance spagnoleggiante - che ha cominiciato a squillare. "Chi diffonde musica in un locale pubblico deve pagare", è stata la sentenza dell' ispettore davanti ai titolari e ad alcuni clienti allibiti. I proprietari hanno cercato di protestare senza successo perché l'ispettore ha compilato un verbale in cui ha scritto anche il titolo della canzone impropriamente usata: "Love to love you baby" di Donna Summer, che non corrisponde al jingle della telefonino. Mistero. I due proprietari del negozio devono pagare una multa di 170 euro di abbonamento alla Siae più il 30% di penale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andresboli

    26 Febbraio 2016 - 12:12

    i due malcapitati dovevano far finta di essere mussulmani, e liquidare l'infedele

    Report

    Rispondi

  • ilsognodiunavit

    25 Febbraio 2016 - 16:04

    il mio iphone ha come suoneria il verso dell'anatra , una volta o l'altra suona quando sono a caccia e se c'è il guardiacaccia mi multa per richiamo vietato.

    Report

    Rispondi

  • aaronrod

    25 Febbraio 2016 - 14:02

    Date un calcio nel culo all' ispettore. Con la ladreria che fa il Governo vengono rompere le palle a noi poveri cristi. Ma veramente, andate a vaffa! C' era da prenderlo a sberle, ma purtroppo i nostri giudici danno sempre ragione ai delinquenti. Quelli veri.

    Report

    Rispondi

  • polonio210

    25 Febbraio 2016 - 12:12

    Una volta non si chiamavano estorsioni?A questo punto,se fischietto per strada un motivo musicale,posso essere multato e lo dovrebbero essere anche tutti coloro che lo ascoltano?Ora capisco perché l'ISIS è contraria alla musica:per non pagare la SIAE che è peggio della mafia,il che è tutto dire.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti