Cerca

Il ricercatore ucciso al Cairo

Giulio Regeni, rivelazione della Procura: ecco chi lo ha ucciso e perché

Giulio Regeni, rivelazione della Procura: ecco chi lo ha ucciso e perché

Mentre dal Cairo continuano ad arrivare ipotesi poco verosimili sul movente dell'omicidio di Giulio Regeni, la Procura di Roma ha pochi dubbi sul fatto che il giovane sia stato ucciso per motivi legati al suo lavoro di ricerca. Altre ipotesi sul movente, almeno da quanto emerso finora dalla indagini, vengono escluse: Giulio faceva una vita piuttosto ritirata, con conoscenze legate all'ambito universitario, e dai primi risultati degli esami tossicologici sul corpo non faceva uso di droga, sostengono gli inquirenti italiani, contraddicendo in tal senso le ultime ipotesi arrivate dal Cairo.

Inoltre le "sevizie e la crudeltà" cui è stato sottoposto Giulio prima di morire, secondo chi indaga, fanno pensare che non sia stato ucciso da "criminali comuni" bensì da professionisti. Ma se Giulio è stato torturato e ucciso per ciò che studiava perché chi l'ha preso non ha fatto sparire, né ha manomesso il suo computer? Sono tanti i lati che restano oscuri nella vicenda ma, sull'ipotesi che qualcuno abbia usato quanto studiato da Giulio mettendolo in pericolo, gli inquirenti italiani sostengono che non risultano rapporti del ricercatore friulano con i servizi segreti italiani o stranieri. Nessun elemento, dai primi accertamenti sul pc del giovane, fa pensare che lui raccogliesse informazioni se non per il dottorato, né che queste informazioni venissero usate altrove.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mab

    26 Febbraio 2016 - 20:08

    Ma cosa si pensava, che forse quei beduini maleodoranti dicessero il vero?????

    Report

    Rispondi

  • vigpi

    26 Febbraio 2016 - 17:05

    dico....non sappiamo chi ha ucciso Yara, e abbiamo il dna, i video ecc.ecc. e vogliamo sapere chi ha ammazzato Regeni in Egitto dove in 5 anni ci sono stati 2 colpi di stato e un governo integralista???? Ma per piacere!!!

    Report

    Rispondi

    • buonavolonta

      27 Febbraio 2016 - 13:01

      VIGPI hai colto perfettamente nel segno ...

      Report

      Rispondi

  • afadri

    26 Febbraio 2016 - 17:05

    Mi spiace che un giovane perda la vita in questo modo. Tuttavia questo serva e io invito i giovani a non andare in paesi che sono insicuri anche perchè non vi è nessuna garanzia di libertà di movimento, tantomeno di democrazia. Un abbraccio alla famiglia così colpita.

    Report

    Rispondi

  • vmannel

    26 Febbraio 2016 - 17:05

    personalmente non credo per nulla neppure alle tesi investigative italiane..perché,fosse stato collaboratore servizi segreti lo avrebbero trovato nel computer lasciato in bella vista ? Oppure uno studioso così intelligente non sapeva per chi lavorava,scriveva raccogliendo dati pericolosi in Egitto ? Forse aveva creduto a Mattarella e Renzi che hanno celebrato al Sisi come paladino della democrazia occidentale

    Report

    Rispondi

blog