Cerca

Il processo

Schiaffo di Massimo Bossetti ai giudici: con tre parole smonta le prove

Schiaffo di Massimo Bossetti ai giudici: con tre parole smonta le prove

"Quel dna non mi appartiene". Massimo Bossetti, in aula per il processo che lo vede imputato per l'omicidio di Yara Gambirasio, ha smontato con tre parole la cosiddetta prova regina: "E' un dna strampalato, e che per metà non corrisponde". E ancora, rivolgendosi al pm Letizia Ruggeri: "E' dal giorno del mio arresto che mi chiedo come sono finito in questa vicenda, visto che non ho fatto niente e voi lo sapete".

Non solo. Bossetti ha negato di aver fatto ricerche sul suo computer su tredicenni come invece risulta dalle analisi degli inquirenti: "Non esistono ricerche di questo genere nei nostri computer" e ha confessato di aver visto dei film porno con la moglie Marita Comi, "in intimità, quando i bambini erano a letto". Poi la sua conclusione su Yara: "E' stata uccisa per mettermi nei guai". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • SereSerenella

    14 Marzo 2016 - 15:03

    Perchè le trasmissioni TV sul caso Yara non invitano l'avv. Bongiorno? Magari è quest'ultima che li snobba.....Però sarebbe interessante un parere autorevole, di fronte a tanti mediocri in cerca di pubblicità.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    12 Marzo 2016 - 08:08

    Peccato che dal quel DNA abbiano scoperto inequivocabilmente che Bossetti non è figlio della persona che tutti credevano suo padre, ma di Guerinoni. Io penso che nessun giornale al mondo abbia il coraggio di uscire con titoli e articoli del genere. Ma è sconcertante constatare che trovate pure gli allocchi che vi credono...

    Report

    Rispondi

  • attualità

    12 Marzo 2016 - 07:07

    Stando alle leggi Italiane,il Bossetti dovrebbe essere lui a dimostrare che il dna non e' suo ! La procura oramai ha fatto quello che doveva nel bene o nel male !

    Report

    Rispondi

  • gattoluciano48

    12 Marzo 2016 - 06:06

    Non se ne può più di questi pm, di questi magistrati..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog