Cerca

Novità sulle strade

Semafori, arrivano quelli che scattano se vai troppo veloce e quelli col conto alla rovescia

Semafori, arrivano quelli che scattano se vai troppo veloce e quelli col conto alla rovescia

Semafori, si cambia. No, i colori restano sempre gli stessi. Ma le novità, conseguenza della legge 120/2010, sono importanti. Li ha descritti il sottosegretario ai Trasporti Umberto Del Basso De Caro in risposta a una interrogazione che era stata presentata in commissione Trasporti alla Camera. L' articolo 60 della legge 120/2010 ha formalmente sdoganato i semafori intelligenti che diventano rossi se il traffico procede a velocità troppo elevata e i tabelloni luminosi indicanti agli automobilisti il countdown del tempo residuo di accensione delle varie  lanterne.

Prima di procedere con le installazioni, però, occorre stabilire con decreto del ministero dei trasporti le caratteristiche tecniche di questi impianti che potranno essere utilizzati solo dopo la loro preventiva omologazione. Il decreto del Mit però è stato condizionato dalla necessaria sperimentazione tecnica dei nuovi sistemi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    16 Marzo 2016 - 15:03

    Arrivano.... da dove li hanno racimolati?

    Report

    Rispondi

  • burago426

    16 Marzo 2016 - 15:03

    In Spagna nel 1990 esistevano i semafori che prima del verde ti avvisavano con 5 secondi di giallo, almeno tu ti preparavi a partire. ma io dico ma questi deficienti che studiono queste cose o gli amministratori, possibile che non girano altri Paesi al di fuori dll'Italia e si accogono che tutto funziona perfettamente e si facciano delle domande, il perchè da noi non è possibile?

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    16 Marzo 2016 - 12:12

    Alla buonora! Ho visto in Portogallo più di 30 anni fa i semafori che da noi arrivano adesso. Che popolo di caproni gli italiani.

    Report

    Rispondi

  • pasinels

    16 Marzo 2016 - 09:09

    Nei paesi del "terzo mondo" sono già attivi da almeno 10 anni...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti