Cerca

In aula

Al processo Bossetti insulta il papà di Yara: "Non è normale"

Al processo Bossetti insulta il papà di Yara:

Colpo di scena al processo in corso a Bergamo per l'omicidio di Yara Gambirasio. L'unico imputato per la morte della 13enne di Brembate, Massimo Bossetti, mai prima aveva rivolto parole al riguardo dei genitori della ragazzina. Ma, come riporta il settimanale di cronaca "Giallo", il muratore nel corso dell'ultima udienza ha usato parole durissime contro Fulvio Gambirasio, il padre della vittima: "Mi sono meravigliato - ha detto Bossetti ai giudici in aula - di averlo visto là al lavoro mentre tutti cercavano sua figlia, e ho pensato che non è un papà normale uno che fa così. Del lavoro cosa importa in questi casi!". E ancora, a rincarare la dose: "Io al suo posto mi sarei comportato diversamente da lui, sarei andato in giro coi carabinieri a cercare mia figlia. Mia figlia è mia figlia, al diavolo il lavoro. Ho pensato 'questo non è un papà normale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miraldo

    16 Marzo 2016 - 19:07

    D'accordo con Bossetti...........

    Report

    Rispondi