Cerca

La sentenza della Cassazione

Kabobo, il ghanese che uccise col piccone condannato a 20 anni

Mada Kabobo

Mada Kabobo

La Cassazione ha confermato la condanna a 20 anni per Adam Kabobo, il ghanese di 34 anni che nel maggio 2013 seminò il terrore nel quartiere Niguarda di Milano ammazzando tre passanti a colpi di piccone. Nei giorni scorsi, infatti, si doveva tenere l'udienza in Cassazione per discutere il ricorso ma la difesa ha rinunciato e così la Suprema Corte ha decretato che la pena è diventata definitiva. La tesi dell'incapacità totale di intendere e di volere  non era stata accolta né in primo né in secondo grado.Kabobo uccise a colpi di piccone Daniele Carella, 21 anni, Ermanno Masini, pensionato di 64 anni e il quarantenne Alessandro Carolè. Lo scorso gennaio, tra l'altro, per Kabobo è stata confermata anche la condanna a 8 anni di reclusione per il tentato omicidio di altre due persone ferite quel giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • principino1

    31 Marzo 2016 - 13:01

    Evidentemente in Italia è più grave sfigurare con l'acido che ammazzare a picconate. Vorrei sapere se il padre di quel giovane massacrato con una picconata in testa preferirebbe un figlio sfigurato ma vivo o un figlio morto

    Report

    Rispondi

blog