Cerca

Il business degli immigrati

Mario Giordano presenta il suo nuovo libro "Profugopoli"

Mario Giordano presenta il suo nuovo libro "Profugopoli"

"Profugopoli", si intitola il nuovo libro del direttore del Tg4 Mario Giordano. Perchè non ci sono solo i barconi, gli scafisti, le immagini dei morti in mare. Gli sbarchi sono una spesa colossale a carico dello Stato che si traduce in un business da tre miliardi di euro. Che vanno a enti meritevoli e a soggetti meno meritevoli, che approfittano dei profughi per fare affari d'oro. Come la società che organizza corsi per buttafuori e addetti alle pompe funebri ed è controllata dal noto paradiso fiscale dell'isola di Jersey. L'ex consulente campano che con gli immigrati incassa 24.000 euro al giorno e gira in Ferrari. La multinazionale francese dell'energia. E l'Arcipesca di Vibo Valentia. Di tutto questo s'è parlato questa mattina al Teatro Manzoni di Milano, dove l'autore di "Profugopoli" è stato intervistato davanti a una platea di 700 persone da Licia Ronzulli, in una curiosa inversione di ruoli. A fare le domande era l'ex parlamentare europa di Forza Italia, a rispondere il giornalista.

"Il punto" spiega l'azzurra "è che nella situazione del tutto fuori controllo che si è creata, i soldi cadono a pioggia con pochi controlli. E nè da parte della politica nè da parte della magistratura pare esservi la volontà di fermare chi lucra sugli immigrati". Un caos che gli ultimi governi hanno contribuito ad alimentare: "Certo - concede la Ronzulli - l'assenza di un governo in Libia ha fatto precipitare la situazione. Ma prima, attraverso una diplomazia che funzionava, il messaggio era 'non venite'. Ora, il messaggio che passa è 'venite che in qualche modo vi prendiamo'. E questi sono i risultati".

In chiusura di mattinata, Giordano ha concesso una anticipazione sulla sua prossima fatica letteraria: si intitolerà "Cialtroni" e riguarderà i colleghi giornalisti. Le polemiche non mancheranno...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    03 Aprile 2016 - 09:09

    Chi guadagna con il traffico dei migranti (di cui il nostro paese è complice)? Tutti, tranne gli italiani e i migranti stessi!

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    03 Aprile 2016 - 08:08

    Quello dei migranti è un business più lucroso di quello della droga, delle sigarette e delle armi. Si rischia poco e si fa persino la figura dei benefattori e dei filantropi. In tanti ci guadagnano: le cooperative rosse, la Chiesa Cattolica, le organizzazioni no profit, quelli della Marina Militare e della Guardia costiera che nelle operazioni di soccorso guadagnano straordinari e ricche indennità

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    03 Aprile 2016 - 00:12

    e io pago..!

    Report

    Rispondi

  • burago426

    02 Aprile 2016 - 23:11

    se avessi un piccolo esercito almeno un centinaio vedevate che fine facevano i traditori della Patria. Io non dimentico i milioni di morti italiani per difenderla.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog