Cerca

L'intercettazione

Il figlio di Riina e l'intercettazione-bomba: agghiacciante rivelazione su Capaci

Il figlio di Riina e l'intercettazione-bomba: agghiacciante rivelazione su Capaci

Il figlio di Totò Riina, Giuseppe Salvatore, ha detto a Porta a Porta di non sapere degli orrori ordinati e compiuti dal padre-padrino. Ma questa è una delle tante bugie - come fa notare il Corriere della Sera - che ha detto davanti al figlio di una delle vittime della strage di Capaci, Emanuele Schifani, un bimbo di quattro mesi al momento della strage, oggi tenente della Guardia di Finanza. Ci sono intercettazioni che confermano  la piena consapevolezza di quanto visto in diretta accanto a quel padre colpevole, fra tanti orrori, di avere ordinato i massacri di Capaci e via D' Amelio per eliminare Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. In una sera di luglio del 2001  passava davanti alle due colonne che ricordano l' eccidio dell' autostrada spiegando a un fido compare che "il "colonnello" (così chiama il padre) doveva pigliare una decisione e fu quella: abbattiamoli". Detto proprio sotto una delle colonne: "Ci appizzano (appendono) ancora le corone di fiori a 'stu cosu (a questa cosa)...". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog