Cerca

Scontro inaudito

Pd e Csm contro Davigo, lui attacca di nuovo: "I politici che rubano peggio dei delinquenti di strada"

Pd e Csm contro Davigo, lui attacca di nuovo:

È bufera dopo le dichiarazioni del neopresidente dell'Anm Piercamillo Davigo al Corriere della Sera. "I politici non hanno mai smesso di rubare - denuncia l'ex pm di Mani Pulite -, hanno smesso di vergognarsi. Rivendicano con sfrontatezza quel che prima facevano di nascosto. Dicono cose tipo con i nostri soldi facciamo quello che ci pare, ma non sono soldi loro, sono dei contribuenti". E così scoppiano le polemiche da parte di esponenti della politica ma anche da parte di qualche magistrato. Nicola
Gratteri, nuovo Procuratore capo di Catanzaro, dice che "Davigo ha sbagliato a generalizzare. Se si dice che sono tutti ladri,
facciamo il gioco dei ladri". Per Giovanni Legnini, vicepresidente del Csm, Davigo rischia di alimentare "un conflitto di cui la magistratura e il Paese non hanno alcun bisogno, tanto più nella difficile fase che viviamo nella quale si sta tentando di ottenere, con il dialogo e il confronto a volte anche critico, riforme, personale e mezzi". Anche l'ex presidente della Camera Luciano Violante ritiene che l'intervista al quotidiano milanese "sia stato un errore".

Il Pd contro Davigo - Dal fronte Pd è Francesco Russo a replicare a Davigo: "Sono un senatore di primo mandato, segretario d'aula del primo partito di questo Paese. Eppure non rubo, non ho processi pendenti, non sono corrotto e non ho conflitti di interesse". Per il suo compagno di partito David Ermini, responsabile Giustizia democratico, il presidente dell'Anm "cerca la rissa ma non la troverà. I giudici parlino con le sentenze, noi rispettiamo il loro lavoro". Per Fabrizio Cicchitto (Ap) il presidente dell'Anm punta ad "alzare al massimo« il livello di tensione e a fare" il Savonarola che deve rivoltare l'Italia come un calzino". 

I 5 Stelle con le toghe - Chi solidarizza con Davigo è invece Luigi Di Maio del Movimento Cinque Stelle: "Quei partiti, invece di attaccarlo, dovrebbero guardare in casa loro e provare a ripulirsi in casa loro. Se oggi ci troviamo tra i primi Paesi in Europa per percezione della corruzione è perché come sempre il pesce puzza dalla testa".

Il politico che ruba peggio dei delinquenti - E il diretto interessato? Intervenendo nel pomeriggio a un seminario a Pisa per gli studenti del master in analisi, prevenzione e contrasto della criminalità, aggiunge un altro carico: "La classe dirigente di questo Paese quando delinque fa un numero di vittime incomparabilmente più elevato di qualunque delinquente da strada e fa danni enormi. In Italia rubano molti, non tutti, altrimenti non avrebbe senso fare i processi. E dire che i magistrati devono parlare solo con le loro sentenze equivale a dire che devono stare zitti". Secondo il presidente dell’Anm "per un paio di decenni l'attività di questo Paese non è stata quella di contrastare la corruzione ma i processi di indagine sulla corruzione". Secondo l'ex pm di Mani Pulite "c'è stato un decadimento qualitativo della classe dirigente politica, basta osservare la sintassi del dibattito politico. Il problema è che la classe politica che c'era allora non ha pensato alla successione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cane sciolto

    03 Maggio 2016 - 16:04

    Sono pienamente d'accordo con il Dott. Davigo perchè dice la verità invece i politici non ne parliamo se no ci vorrebbe un manoscritto molto grande, penso che la stragrande maggioranza dei cittadini Italiani sono senza si e senza ma con il Dott. Davigo.

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    03 Maggio 2016 - 16:04

    Sono pienamente d'accordo con il Dott. Davigo perchè dice la verità invece i politici non ne parliamo se no ci vorrebbe un manoscritto molto grande, penso che la stragrande maggioranza dei cittadini Italiani sono senza si e senza ma con il Dott. Davigo.

    Report

    Rispondi

  • vacabundo

    23 Aprile 2016 - 12:12

    Esimio dott.Davigo,lei purtroppo ha ragione da vendere e sopratutto con la sua inguietante e veritiera analisi che i politici rubano tuttora ed anche di più edhanno perso anche la vergogna a rubare-Ha tutta la stima del popolo serio, corretto, lavoratore,onesto e mi creda è molta gente, non dico siamo, uso la terza persona non mi piace adularmi.Stia attento alla sua stessa magistratura.

    Report

    Rispondi

  • mab

    23 Aprile 2016 - 09:09

    Non mi pare che anche i giudici siano immuni alla pratica, specie nel settore fallimentare mi pare che recentemente si sia sentito di arresti..........E poi alla trasmissione NIENTE DI PERSONALE condotta dall'allora direttore di la7 Piroso, alla domanda su cosa ne pensasse del caso Tortora, Davigo rispose che non poteva giudicare non avendo letto le carte. aNCHE I BAMBINI CONOSCONO LA STORIA!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog