Cerca

L'esenzione

Canone Rai, ecco la nuova categoria di "privilegiati"

Canone Rai, così il governo ci spia. Come vogliono stanare i furbetti

Personale degli uffici consolari, diplomatici stranieri e delle organizzazioni internazionali, militari stranieri in forza alla Nato non dovranno pagare il canone tv e potranno presentare la domanda di esonero entro il 23 maggio. Questa la novità voluta dall’Agenzia delle Entrate che scatena la rabbia delle associazioni dei consumatori.
 
Le categorie esenti - Gli agenti diplomatici (articolo 34 della Convenzione di Vienna del 1961); i funzionari o gli impiegati consolari (articolo 49 della Convenzione di Vienna); i funzionari di organizzazioni internazionali (sulla base delle esenzioni decise per la loro sede); i militari di cittadinanza non italiana, i civili non italiani e non residenti in Italia in forza alla Nato (articolo 10 della Convenzione di Londra del 1951) potranno dunque evitare di pagare il balzello. 
 

Le modalità - Queste persone avranno tempo fino al 23 maggio 2016 per spedire il modulo di esenzione - con la fotocopia di un documento di riconoscimento - al solito indirizzo di Torino: Agenzia delle Entrate - Ufficio Torino 1 - Sportello abbonamenti tv - Casella postale 22 – 10121 Torino. L'associazione Aduc critica l'Agenzia perché approva questo nuovo provvedimento a poche settimane dalla scadenza del 23, termine ultimo per l'invio del modulo dando vita a una "nuova categoria di privilegiati". Infine, l’Aduc invita con non poca ironia l'ambasciatore americano in Italia a ricordare l'invio della raccomandata se non vuole trovarsi gli ispettori del Fisco alla porta della sede diplomatica di Via Veneto, a Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog